I giovani in Serbia molto più conservatori delle generazioni loro precedenti

L’Iniziativa dei giovani per i diritti umani ha dichiarato che solo il 21% dei giovani in Serbia ha un atteggiamento positivo nei confronti dell’UE e che solo il 44% di loro pensa che la democrazia sia la migliore forma di sistema politico.

In occasione del giorno 12 agosto, Giornata internazionale della gioventù, l’Iniziativa ha valutato che i giovani in Serbia oggi sono “molto più conservatori e chiusi della generazione dei loro genitori e nonni”. “Sono i meno vaccinati, credono di meno nella democrazia, sono i più euroscettici. Il fatto drammatico, che deve preoccupare tutti, è che solo il 45% dei giovani sostiene l’idea di una pace duratura con gli albanesi del Kosovo, mentre Il 55% non la supporta o non ne è sicuro”, si legge nel comunicato.

Si stima che “non è un caso” che la generazione nata durante o dopo le guerre nell’ex Jugoslavia, “sia di gran lunga la più bellicosa negli atteggiamenti. È una conseguenza diretta del fatto che lo spazio pubblico, il sistema educativo e la scena mediatica sono avvelenati. Nella Giornata internazionale della gioventù, avvertiamo che i giovani pagano il prezzo più alto dall’incitamento alla guerra e che c’è un enorme pericolo che questo prezzo sia ancora più alto se la Serbia continua a sprofondare nell’autoritarismo, nel nazionalismo aggressivo e nel conflitto regionale con gli altri Paesi”.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/281911/Inicijativa-Mladi-u-Srbiji-mnogo-konzervativniji-od-generacije-svojih-roditelja.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top