I debiti di Tito pesano sulle casse serbe

Solo nel mese di settembre la Serbia rimborserà più di 85 milioni di euro di vecchi prestiti, presi dal suo bilancio, sulla base di sottoscrizioni che i Primi Ministri di Tito fecero con i creditori mondiali negli anni ’70 e ’80. Parte della somma è quello che Milka Planinc e Veselin Đuranović ricevettero nel periodo jugoslavo dal Club di Parigi e dalla Banca Mondiale, e le cui ultime rate scadono rispettivamente nel 2041 e nel 2031.

A settembre, ci sarà il primo pagamento di 75,3 milioni di euro di credito per il Club dei creditori di Parigi, di cui circa 13 milioni di euro di interessi. Esattamente il 15 settembre scade poi il prestito di 11 milioni che la Serbia ha preso dalla Banca mondiale.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Durante gli anni ’70 e ’80, la Serbia si indebitò per un totale di 8,8 miliardi di euro…3,8 miliardi di dollari dal Club di Parigi, 2,2 miliardi dal Club di Londra…Negli anni precedenti è stata restituita una media di circa 250 milioni di euro, l’anno scorso circa 230 milioni e quest’anno anche di più.

Il debito maggiore è con il Club di Parigi: 1,09 miliardi di euro quando, come Repubblica, è stato preso in prestito un totale di quattro miliardi di euro quattro decenni fa. Al secondo posto c’è la Banca Mondiale (700 milioni di euro), ovvero la sua filiale IBRD, che ha approvato 1,8 miliardi nello stesso periodo, e debiti ci sono con la Cina (15,9 milioni) e il Kuwait (253,1 milioni).

I croati invece hanno pagato l’ultimo dollaro ai club di Parigi e Londra dieci anni fa. La Croazia ha rimborsato l’ultima rata di 192 milioni di dollari al Club di Parigi nel 2008 e quella di 78 milioni di dollari al Club di Londra, un anno dopo. L’ultima rata di 525 milioni di dollari è stata pagata dagli sloveni invece nel 1995.

A tal proposito, per la Serbia tra i maggiori obblighi quest’anno c’è sicuramente il debito sugli eurobond, un totale di 196 milioni di euro, pagati a febbraio. Poco più di 53 milioni sono stati pagati a marzo di quest’anno, mentre 53 milioni si dovranno versare a settembre. Secondo la Banca mondiale, quest’anno per il Paese balcanico è previsto un totale di 44 milioni di euro da sborsare.

https://www.blic.rs/biznis/vesti/titovi-dugovi-ponovo-dolaze-na-naplatu-u-septembru-ceh-veci-od-85-miliona-evra/8cs1xee

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Club di Londra, Club di Parigi, debiti, Eurobond
Altri tre miliardi di euro di nuovo debito attendono la Serbia entro la fine dell’anno

Secondo la “NBS” sarà un autunno economico turbolente

Close