Haradinaj in ritirata – possibile abolizione delle tasse sui prodotti serbi

La tassa del 100% sui prodotti provenienti dalla Serbia e dalla Bosnia-Erzegovina potrebbe essere ritirata in pochi giorni, scrive il giornale di Pristina Zeri, citando fonti che sostengono che il governo di Ramush Haradnaja lanciato una ritirata “tattica”.

Secondo la stessa fonte proveniente dalla coalizione di governo, Haradinaj ha detto ai partner internazionali che se possono garantire che la Serbia riconoscerà l’indipendenza del Kosovo, lui può immediatamente ritirare la tassa del 100%. Haradinaj ha detto ieri in una conferenza stampa di aver ricevuto un avvertimento dagli Stati Uniti a causa dei dazi doganali e ha confermato che quest’anno non andrà quest’anno al Prayer Breakfast, perché gli è stata negata la richiesta per il visto americano.

Zeri dice che dopo gli avvertimenti degli USA, Haradinaj “ha iniziato a ritirarsi”. Allo stesso tempo, gli analisti di Pristina avvertono che i leader istituzionali dovrebbero essere cauti nella retorica, dopo l’avvertiento degli USA.  Secondo loro, il paese più potente del mondo non si arrenderà e non sosterrà il Kosovo, ha aggiunto Zeri.

Il portale kosovaro riporta che il governo di Pristina non ha ancora preso alcuna decisione ufficiale riguardo il ritiro dei dazi, ma Haradinaj ieri ha detto ai giornalisti che se la Serbia non riconoscerà l’indipendenza del Kosovo, queste misure resteranno in vigore fino al 2022.

https://www.danas.rs/politika/haradinaj-se-povlaci-moguce-ukidanje-taksi/?fbclid=IwAR2CmUx17pHL8E_FUDW3X83xN8aivSfali7LlFMoj7JC3fk5OsUXvI9lK_A

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... dazi doganali, Haradinaj, Pristina, tassa 100%, ue
Gli Stati Uniti avvertono Pristina: “Abolite i dazi o non avrete più il nostro sostegno”

Federica Mogherini fa appello a Pristina di abolire immediatamente la tassa su i beni serbi

Chiudi