Haradinaj: I dazi rimarranno fino a quando la Serbia non riconoscerà il Kosovo

Il primo ministro del Kosovo Ramush Haradinaj ha dichiarato oggi che le tasse sui prodotti provenienti dalla Serbia non verranno ritirate fino a quando la Serbia non riconoscerà il Kosovo come uno stato indipendente e sovrano, trasmette RTK.

Durante una sessione parlamentare, Haradinaj ha stimato che la politica estera del Kosovo ha i suoi difetti e che capisce le critiche della gente. “Penso che le misure imposte sui prodotti provenienti dalla Serbia rimarranno valide fino al riconoscimento della Serbia del Kosovo come uno stato indipendente e sovrano”, ha detto Haradinaj.

“Chiedo ai nostri imprenditori di avere pazienza, perché fino a quando non risolveremo le incomprensioni con la Serbia, non è bene per nessuno abusare della situazione e aumentare i prezzi”, ha detto il primo inistro kosovaro.

 

Il Presidente della Serbia Aleksandar Vucic ha dichiarato oggi, all’inizio di un incontro con i rappresentanti serbi del Kosovo, che a Belgrado sono giunte informazioni che alcune truppe albanesi dalle basi Belvedere e Vrelo sono partiti verso il nord del Kosovo.

A causa della decisione del governo kosovaro di aumentare i dazi doganali e di portarli al 100%, il latte e i giornali, provenienti dalla Serbia, questa mattina non sono arrivata a Kosovska Mitrovica.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

L’Alto rappresentante dell’Unione europea Federica Mogherini non approva la decisione di Pristina e chiede alle autorità el Kosovo di ritirare immediatamente le tasse imposte sui beni serbi

Il presidente della Lista serba Goran Rakic ​​stima che le azioni di Pristina e l’introduzione di dazi doganali del 100% sulle importazioni dalla Serbia e dalla Bosnia possono portare a una crisi umanitaria.

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... dazi, Federica Mogherini, Haradinaj
La Serbia e la Bosnia non parteciperanno alle riunioni del CEFTA a Pristina

Il Presidente Vucic dopo l’incontro a Bruxelles: Continueremo con i colloqui solo quando Pristina ritirerà le decisioni che ha preso!

Chiudi