Guerra di dichiarazioni tra Mitrovic e l’Organizzazione dei giornalisti

L’Organizzazione indipendente dei giornalisti serbi (NUNS) ha oggi accusato Zeljko Mitrovic, proprietario della TV privata Pink, di aver impropriamente usato “contro le regole professionali ed il codice deontologico” la propria emittente per interessi personali, invitando l’Agenzia serba per la radiodiffusione (RRA) ad agire in conformità con la Legge e con le proprie competenze. Dopo qualche ora, Mitrovic ha reagito chiedendo provocatoriamente a NUNS spiegazioni e istruzioni su ciò che si può e che non si può pubblicare in Serbia, chi può e chi non può rubare, così come chi può e chi non può pubblicare la verità sugli abusi del sindaco di Belgrado (nonché proprietario della società di comunicazione Direct Media), Dragan Djilas, riferendosi ad un servizio che verrà messo in onda lunedì 17 giugno da Pink sugli arresti di alcuni dirigenti degli enti sanitari cittadini, i quali – secondo l’emittente – sarebbero stati incarcerati per ragioni politiche. In serata NUNS ha replicato precisando che il modo in cui vanno pubblicate le notizie è codificato dalle regole professionali, dalla legge sull’informazione, dalla legge sulla radiodiffusione e dal codice deontologico dei giornalisti serbi.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top