La fine della guerra commerciale: la Croazia abbassa i dazi sull’importazione

Il Ministero dell’Agricoltura della Croazia ha modificato la regolamentazione sui controlli di ispezioni di frutta e verdura e ha ridotto la quota dalla controversa cifra di 270 euro a 12,6 euro.

Le autorità della Croazia hanno deciso di modificare il regolamento dopo che la decisione di innalzare i dazi di importazione ha suscitato una vibrante ondata di proteste da parte dai paesi limitrofi, che sarebbero risultati colpiti dalle nuove misure.

La tariffa di 12,6 EUR (90 kune) sarà applicabile a ogni singolo tipo di frutta e verdura importato e sarà addebitata dagli ispettori agricoli e sanitari al confine.

Il Ministero dell’Agricoltura croata afferma inoltre che da domani non si verificheranno code e fermi ai confini con i paesi limitrofi.

Il Ministero si aspetta inoltre di incontrare le autorità competenti della regione per discutere l’uso di prodotti agrochimici che non sono approvati dall’UE in modo che i produttori agricoli provenienti da paesi non membri dell’UE si adeguino alle norme UE il più rapidamente possibile.

“La protezione dei consumatori rimane la nostra prima e massima priorità, mentre il controllo di ispezione dei frutti e delle verdure importate verrà effettuato con la stessa intensità e lo stesso ritmo”, aggiunge il Ministero dell’Agricoltura.

Nel corso di una conferenza stampa, il Ministro del Commercio serbo, Rasim Ljajic, a proposito della possibilità che gli esportatori serbi di frutta e verdura vengano compensati per le perdite subite dopo l’aumento dei dazi doganali, ha spiegato che le autorità serbe non possono presentare istanza di compensazione, ma che i singoli produttori potranno denunciare lo stato croato e chiedere di essere risarciti.

(Blic, 10.08.2017)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/kraj-trgovinskog-rata-hrvatska-vratila-takse-na-staro/7bcpmle

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Croazia, esportazioni, ortofrutticolo
Croazia
Tasse su importazione: il passo indietro della Croazia

Croazia
Controversia commerciale con la Croazia: la CE valuta possibili soluzioni

Close