Grenell: “L’investitore sarà attento alla storia dell’edificio dello Stato Maggiore”

L’ex diplomatico statunitense Richard Grenell ha dichiarato che la distruzione dell’edificio dello Stato Maggiore dell’esercito serbo, avvenuta nel 1999, è stata una perdita culturale e architettonica significativa per Belgrado, sottolineando che tutti coloro che sono coinvolti nel progetto di ricostruzione di questo sito sono estremamente sensibili alla storia dell’edificio.

Commentando i piani di Jared Kushner per “rivitalizzare” l’ex quartier generale militare di Belgrado, Grenell, che è stato l’inviato speciale del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump in Serbia, ha dichiarato che è un onore per loro collaborare con gli esperti serbi per trasformare questo sito in un progetto multifunzionale di livello mondiale, con un memoriale al centro, come ricordo della sua storia.

Ha dichiarato di essere entusiasta di vedere le idee che saranno presentate dagli esperti serbi, in modo da onorare l’architetto originale, gli edifici, le emozioni e il patriottismo in questo sito.

L’idea di un ponte dell’amicizia è un segmento emotivo del progetto che mette in evidenza gli edifici originali e ricorda la visione dell’architetto Nikola Dobrovic”, ha dichiarato Grenell.

I media hanno riferito in precedenza che una società di investimenti di proprietà di Jared Kushner, il genero dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sta progettando di trasformare l’edificio dello Stato Maggiore in un hotel di lusso, in uffici e in un complesso di appartamenti con oltre 1500 unità.

Il leader del Movimento Ekološki Ustanak e deputato dell’opposizione della Coalizione Serbia contro la violenza, Aleksandar Jovanović Ćuta, che è stato il primo a rivelare pubblicamente i piani per la costruzione di edifici di lusso sul sito dell’edificio dello Stato Maggiore, ha dichiarato martedì che il governo serbo andrà avanti con il progetto, e ha osservato che in un primo momento il ministro dell’Edilizia serbo, Goran Vesić, ha negato l’intero progetto e ha detto che si trattava di “una frottola”.

“24 ore dopo, eccoci qui: Grenell e il genero di Trump (Jared) Kushner ci dicono che è un affare fatto e ci mostrano i rendering di come sarà tutto. “Il governo serbo non abbandona mai l’opportunità di fare soldi, come uno squalo quando vede la sua preda. Non abbandoneranno questo progetto. Si sono assunti un obbligo, come è successo con Rio Tinto”, ha aggiunto Jovanović.

(Voice of America, 20.03.2024)

https://www.glasamerike.net/a/balkan-srbija-generalstab-zgrada-hotel-kusner-grenel-muzej-memorijal-bombardovanje-1999-cuta-dacic/7533760.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top