“Grazie agli Emirati la Serbia diventerà un miracolo”

La Serbia diventerà “un piccolo miracolo dei Balcani” se, cooperando con gli Emirati Arabi Uniti, realizzerà tutti i progetti in merito alla costruzione della fabbrica dei microchip e delle componenti per gli aeroplani”, ha detto Aleksandar Vucic.

“Lotterò per farlo diventare vero”, ha detto il primo vicepresidente del Governo di Serbia alla conferenza stampa a Belgrado dopo la firma di alcuni memorandum d’intesa con le società degli EAU. Oggi abbiamo firmato un contratto per la costruzione di un centro per lo sviluppo scientifico il quale costituisce la prima fase per la costruzione della fabbrica dei microchip in Serbia, ha detto Vucic ai giornalisti nella sede del  Governo di Serbia.

Sono stati firmati anche i memorandum per i settori delle tecnologie avanzate dei semiconduttori e dei microchip, delle tecnologie aeronautiche, delle telecominicazioni e delle rinnovabili. Vucic ha sottolineato che bisogna impegnare tutta la forza intellettuale del paese in modo da soddisfare le enormi richieste per la costruzione di queste fabbriche”.

Il primo vicepresidente del governo ha detto che tra due anni la realta’ potrebbe essere che gli aerei che voleranno per tutto il mondo abbiano le componenti prodotti in Serbia. Egli ha detto che tra sei e otto settimane saranno firmati i primi contratti concreti e che nel prossimo periodo “con grande gioa” sta aspettando l’arrivo dello sceicco Muhamed. Il direttore generale della societa’ Mubadala, Khaldun Khalifa al Mubarak,  ha detto che con la firma dei quattro memorandum è stato fatto un altro passo in avanti nella cooperazione tra gli EAU e la Serbia nei settori che sono entusiasmanti per investirci perchè si tratta dei settori del futuro. “Abbiamo intenzione di sviluppare la partnership”, ha detto Mubarak aggiungendo che spera che si firmeranno altri contratti con la Serbia.

(Novi magazin, 03.10.2013)

vucic1

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top