Grande manifestazione dell’opposizione oggi a Belgrado

La coalizione di opposizione “Serbia contro la violenza” terrà il suo ultimo comizio per la campagna elettorale alle 18.00 di oggi in Trg Republike a Belgrado, per poi raggiungere a piedi l’edificio della Commissione elettorale statale (RIK).

Miroslav Aleksic, a capo del ticket elettorale di Serbia contro la violenza, ha invitato tutti i cittadini serbi che vogliono vivere nella normalità a unirsi a loro alla manifestazione di martedì: “Abbiamo camminato per le strade della Serbia per sei mesi e abbiamo lottato insieme per le elezioni in cui avremo l’opportunità di scegliere il tipo di Paese in cui vogliamo vivere. Ma prima del 17 dicembre, dimostriamo loro che la maggior parte di noi vuole vivere una vita normale, vogliamo che i nostri figli crescano in sicurezza, non vogliamo che il nostro Paese sia gestito dalla mafia e dalla criminalità e vogliamo porre fine al saccheggio dello Stato. Unitevi a noi domani per parlare della politica della speranza e condividere la nostra fede nella possibilità di cambiare. I cambiamenti sono iniziati! Ci vediamo lì!”, ha detto Aleksic.

Marinika Tepic, anche lei a capo del ticket elettorale Serbia contro la violenza, ha detto che manca poco alle elezioni: “Mancano sei giorni alle elezioni. È allora che sceglieremo se questo male resterà al potere per altri quattro anni o solo per altri sei giorni”, ha detto Tepic.

Ha aggiunto che l’obiettivo è a portata di mano: “Abbiamo bisogno del cinque per cento di elettori in più rispetto all’ultima volta per mandare questo governo nella discarica politica, quella dei radicali, a cui appartiene. E per vivere finalmente in modo normale!”.

Radomir Lazovic, uno dei principali candidati del ticket elettorale Serbia contro la violenza, ha detto che la manifestazione sarà magnifica. “Dopo i 7.500 chilometri percorsi in questa campagna, dopo le oltre 20.000 porte a cui abbiamo bussato, dopo le centinaia di stand in cui abbiamo parlato con i cittadini, martedì si terrà a Belgrado il comizio finale della campagna elettorale della coalizione Serbia contro la violenza”, ha dichiarato Lazovic, il quale aggiunge che alla manifestazione saranno trasmessi due messaggi importanti: “Il primo è che è arrivato il momento di cambiare la Serbia. Abbiamo un piano per fermare la criminalità e l’aumento dei prezzi. Come primo passo dopo il cambio di governo, saranno soddisfatte tutte le richieste avanzate durante le proteste della Serbia contro la violenza e la revoca della frequenza di trasmissione nazionale alle TV Happy e Pink. Il secondo messaggio importante che trasmetteremo davanti all’edificio del RIK è che lotteremo contro il furto elettorale e difenderemo la volontà elettorale dei cittadini”, conclude Lazovic.

(Nova.rs, 12.12.2023)

https://nova.rs/vesti/politika/biramo-da-li-ce-ovo-zlo-ostati-ili-cemo-ih-poslati-na-politicku-deponiju-danas-je-veliki-miting-opozicije-u-beogradu/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!