Grande Coalizione. Liberali e NPD potrebbero unirsi ai Progressivi di Vucic

Sarebbero almeno tre i partiti di opposizione, con buone probabilità di entrare in parlamento, disposti ad accettare l’invito di Aleksandar Vucic a formare una grande coalizione. Lo afferma il quotidiano Blic che ieri ha pubblicato una dichiarazione del leader del Partito Progressivo (SNS) Aleksandar Vucic, il quale ha offerto la sua disponibilità a invitare all’interno del nuovo Governo un ampio numero di partiti, anche di opposizione.

L’obiettivo sarebbe quello di avere una maggioranza utile, almeno i due terzi del Parlamento, per poter mettere mano alla Costituzione e attuare le riforme necessarie per il Paese.

Al momento però i democratici DS e il DSS (Partito Democratico di Serbia) hanno declinato l’invito. La portavoce dei DS Aleksandra Jerkov ha dichiarato a Blic che i democratici non accetteranno l’invito di Vucic perché ritengono che la politica del Partito Progressivo SNS sia inaccettabile. Stesso tono anche da parte dei conservatori DSS, i cui portavoce hanno fatto sapere che non c’è nessuna possibilità che il partito DSS accolga questo invito: “Il nostro unico interesse è che vengano interrotti i negoziati con Bruxelles. Solo in questo caso potremmo accettare un dialogo con SNS”.

327828_zemun--izbori--beta_f

Nessuna smentita invece dal NPD e dai Liberali. Dal Nuovo Partito Democratico di Boris Tadic, preferiscono non commentare e rimandare ogni decisione al dopo elezioni. Infine i Liberali chiedono invece di conoscere il programma dell’eventuale governo.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top