Attriti Governo-opposizione: nuove elezioni parlamentari?

Se il caos politico e gli insanabili conflitti tra Governo e opposizione dovessero avere seguito nelle prossime settimane, c’è la possibilità che nel 2017 il Governo indica non solo le elezioni presidenziali già previste, ma anche quelle parlamentari.

I funzionari governativi stanno contemplando questa opzione ed è abbastanza certo che l’elezione generale aumenterebbe le possibilità per il partito SNS di piazzare come vincente il proprio candidato alle elezioni presidenziali, in quanto, nel caso di elezioni presidenziali e parlamentari congiunte, la maggior parte del peso durante la campagna cadrebbe su Aleksandar Vucic. Questo renderebbe più facile per Tomislav Nikolic la vittoria alle elezioni presidenziali. D’altra parte, anche gli altri partiti di governo sarebbero concordi nel sostenere Nikolic.

Il fattore scatenante di questo inaspettato sviluppo potrebbe essere il conflitto che si è verificato nel corso della riunione del Comitato Amministrativo durante la quale il suo Presidente – Aleksandar Martinovic del Partito Progressista serbo (SNS) – non ha concesso la parola ai rappresentanti politici dell’opposizione. Ciò ha provocato il malcontento di tutti i partiti dell’opposizione, che hanno richiesto un nuovo incontro. I funzionari del governo non si sono presentati alla seconda riunione, considerandola illegittima, mentre i partiti di opposizione hanno annunciato una nuova riunione in cui discutere il bilancio del Parlamento.

Se i funzionari del governo non dovessero presentari a questo nuovo incontro, quello che potrebbe accadere è che l’opposizione potrebbe costituire un comitato amministrativo separato che, ancora una volta, potrebbe innescare una grave crisi parlamentare e addirittura provocare lo scioglimento del Parlamento.

Finora, nessuno da parte del governo ha menzionato la possibilità di elezioni parlamentari in primavera. Il leader del SNS, Aleksandar Vucic, ha dichiarato martedì che la campagna presidenziale sarà breve: “la nostra campagna durerà meno di un mese e ci aspettiamo il sostegno del nostro amico Kyriakos Mitsotakis”, ha affermato Vucic in seguito all’incontro avuto con il leader del partito greco Nuova Democrazia.

(Vecernje Novosti, 30.11.2016)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/politika/aktuelno.289.html:637535-Opsti-izbori-zbog-krize-u-parlamentu

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top