Gori: capisco perché i serbi sono frustrati per la durata del processo di adesione all’UE

L’ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha dichiarato che il suo Paese “rimane uno dei membri dell’Unione europea (UE) che credono profondamente nell’importanza di accelerare il processo di allargamento ai Balcani occidentali”.

“Se è vero che i Balcani e la Serbia hanno bisogno dell’UE, è vero anche il contrario: i loro interessi strategici coincidono. Non ci sono ostacoli insormontabili sulla strada della Serbia verso Bruxelles”, ha detto Gori in un’intervista per la Blic di oggi.

Ha anche affermato che “il rischio maggiore che vede è il fatalismo, cioè la riconciliazione con lo status quo”.

“L’Italia capisce perché i serbi sono frustrati dalla lunghezza del processo. Tuttavia, la realizzazione della prospettiva europea rimane un obiettivo realistico per Belgrado. L’UE e i suoi Stati membri sono il principale partner economico della regione. L’Europa è il destino storico e culturale della Serbia”, ha detto Gori.

(Beta, 14.11.2022)

https://naslovi.net/2022-11-14/beta/gori-razumem-frustraciju-srba-zbog-trajanja-procesa-evrointegracija-najveci-rizik-fatalizam/31989663

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top