Gojkovic: “Nei prossimi giorni il parlamento deciderà sulla fine dello stato di emergenza”

Nenad Konstantinovic, deputato di “Srbija 21”, ha dichiarato durante il dibattito parlamentare di ieri che non vi è alcun dilemma che lo stato di emergenza è incostituzionale, perché l’Assemblea avrebbe potuto riunirsi anche il 15 marzo, esattamente come è avvenuto ieri.

Ha detto che era presente all’opposizione in Assemblea per capire come si è deciso di lavorare dopo lo stato di emergenza, ma il governo non ha presentato né una relazione scritta né un piano di misure per un’eventuale seconda pandemia.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Rispondendo a queste osservazioni, la portavoce del parlamento Maja Gojkovic ha affermato che i deputati non si sono incontrati per introdurre lo stato di emergenza, ma che si incontreranno nei prossimi giorni per abolirlo.

La stessa ha aggiunto che i cittadini non dovrebbero preoccuparsi del futuro del Paese perché alle elezioni vincerà il partito “SNS” e che i cittadini si fidano del suo leader e Presidente serbo Aleksandar Vucic.

La Gojkovic ha poi chiesto a chiunque avesse delle obiezioni sulla decisione di programmare la sessione parlamentare “di mostrarle nel regolamento come si programma una sessione durante uno stato di emergenza, ed eventualmente i suoi errori”.

https://www.danas.rs/politika/gojkovic-u-narednim-danima-skupstina-o-ukidanju-vanrednog-stanja/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Gojkovic, parlamento
Der Spiegel: “Le autorità serbe hanno fatto di tutto per limitare i diritti e le libertà”

Gojkovic: “La Costituzione non consente lo svolgimento delle elezioni in autunno”

Close