Gojkovic: “La Serbia ha firmato contratti per 6,5 milioni di vaccini, ma per ora non si vedono”

“Abbiamo firmato dei contratti per ottenere 6,5 milioni di vaccini, ma per ora semplicemente non ci sono”, ha detto Zoran Gojković, segretario alla sanità della Vojvodina. Lo stesso ha affermato che “finora sono state vaccinate 320.000 persone, il che, come dice, significa che la Serbia è la seconda in Europa in termini di numero di vaccinati per milione di abitanti”.

“Le aziende farmaceutiche hanno ovviamente preso un abbaglio quando pensavano di essere in grado di produrre così tanti vaccini, e questi sono tutti problemi che dovremo ora affrontare”. Secondo lui, “né il denaro né il potere hanno più un ruolo”, ma si può contare solo sull’intraprendenza e sull’amicizia.

Gojković ha invitato i cittadini a continuare ad aderire alle misure protettive e a indossare le mascherine, sostenendo che è importante che “ci vacciniamo il prima possibile, al fine di uscire dalla pandemia il prima possibile”.

“Lo Stato che farà questo prima, avrà un vantaggio sulla ripresa dell’economia e farà correre più velocemente la sua economia”, ha dichiarato Gojković, sottolineando che è molto importante trovare un equilibrio tra le misure epidemiologiche e l’economia.

I costi per curare il coronavirus, così come altri costi, sono molto alti.

“Tutto costa. I fondi investiti nella cura dei pazienti sono enormi e anche il prezzo per l’equipaggiamento protettivo è enorme”, ha concluso Gojković, che è anche un membro dello Staff di crisi nella lotta contro il coronavirus.

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top