Gojkovic: “La Costituzione non consente lo svolgimento delle elezioni in autunno”

La portavoce del parlamento serbo, Maja Gojkovic, afferma che la Costituzione non consente lo svolgimento di elezioni parlamentari in Serbia in autunno, come richiesto da parte dell’opposizione.

“Come tenerle in autunno quando la Costituzione non lo consente. Dovremmo introdurre un altro stato di emergenza, da prolungare per altri 90 giorni”, ha detto la Gojkovic alla “TV Pink”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Ha dichiarato che la fine dello stato di emergenza non si vede e che l’ultima parola spetta al personale di crisi su quando possa essere abolito.

“Quando affermeranno che siamo al sicuro, l’Assemblea si riunirà nuovamente e lo stato di emergenza verrà revocato. Successivamente, la Commissione elettorale della Repubblica potrà riprendere le sue attività elettorali. Le scadenze sono conformi alla Costituzione e alla legge e saranno rispettate”, ha affermato.

La Gojkovic sottolinea che, ai sensi della Costituzione, uno stato di emergenza non può essere prolungato, “anche se Djilas e Obradovic si sono sdraiati davanti all’Assemblea durante il coprifuoco”.

“La Serbia sta andando avanti e vogliamo andare alle urne non appena la Costituzione e la legge lo consentiranno e vedere chi sostengono i cittadini della Serbia”, aggiungendo che Dragan Djilas e Bosko Obradovic, invitando i loro sostenitori a colpire per protesta pentole e padelle, vogliono sminuire gli applausi che gli operatori sanitari ricevono dai cittadini serbi ogni sera alle 20.

“Vogliono mettere a tacere il magnifico applauso che si propaga in Serbia e in tutto il mondo, di supporto a medici e infermieri. Voglio ringraziare tutti i nostri operatori sanitari, che hanno combattuto il virus per oltre un mese”.

La stessa sottolinea che oggi c’è solidarietà e unità nel mondo, che nessuno incolpa il proprio Paese per l’emergenza, né protesta perché il governo e gli esperti sono impegnati a preservare la vita umana.

Per quanto riguarda le critiche ricevute a causa del blocco dei lavori del parlamento serbo nei giorni scorsi, la Gojkovic ha affermato che i parlamenti nel mondo si sono organizzati in modi diversi, tenendo incontri online, cosa impossibile in Serbia per un deputato.

https://www.rtv.rs/sr_lat/politika/gojkoviceva-ustav-ne-dozvoljava-da-se-izbori-odrze-na-jesen_1118811.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Elezioni, epidemia, Gojkovic
Ripresa del traffico interurbano dalla prossima settimana

elezioni
Elezioni in Serbia nel giorno di “Vidovdan”?

Close