GLOBSEC: “Il 41% dei cittadini serbi si fida del vaccino antiCOVID-19”

Il 41% dei cittadini in Serbia si fida del vaccino contro il COVID-19, mentre il 56% di loro è scettico; è il risultato di un sondaggio sull’opinione pubblica condotto dalla “GLOBSEC” in nove Paesi dell’Europa centrale e dei Balcani occidentali, a cui hanno partecipato più di 1.000 intervistati da ciascuna delle nazioni coinvolte.

Alla presentazione del sondaggio, il cui principale oggetto di ricerca è stato l’impatto della pandemia, è stato sottolineato che il 38% di tutti gli intervistati pensa che le persone contagiate dal COVID-19 siano inferiori a quanto mostrano i loro governi e il 34% di tutti gli intervistati pensa che sia una malattia inventata.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Il 26% di tutti gli intervistati pensa che il virus sia stato creato intenzionalmente e il 24% di loro è convinto che il vaccino verrà utilizzato per l’inserimento di chip e per controllare l’uomo.

La maggior parte degli intervistati lo crede in Montenegro, il 40%, il 38% in Serbia e il 35% nella Macedonia del Nord, mentre solo pochi in Ungheria, 21% e Polonia, 24%.

In un referendum sull’adesione all’Unione europea (UE), il 52% degli intervistati in Serbia voterebbe per aderire, il 63% in Montenegro e il 78% nella Macedonia del Nord.

Il 18% degli intervistati in Serbia ritiene che l’UE sia il partner più importante della Serbia e il 59% di loro vede i partner più importanti in Russia e Cina.

Secondo i risultati della ricerca, il 55% degli intervistati in Serbia pensa che l’UE stia distruggendo l’identità e i valori nazionali, mentre il 42% non la pensa così.

Il 7% degli intervistati in Serbia percepisce la Russia come una minaccia, mentre il 46% pensa che gli Stati Uniti d’America (USA) siano una minaccia.

Il 47% degli intervistati in Serbia pensa che l’Occidente accusi ingiustificatamente la Russia di comportarsi in modo illegale, e il 44% di loro pensa che la Russia sia un aggressore e voglia indebolire l’UE e la NATO.

In Serbia, il 30% degli intervistati pensa che l’esercito americano sia più forte e tecnologicamente più avanzato dell’esercito russo, mentre il 61% pensa che l’esercito russo sia più forte e tecnologicamente più avanzato dell’esercito americano.

Il 13% degli intervistati in Serbia pensa che la Cina sia una minaccia per la Serbia; l’84% di loro non la pensa così.

Il 78% degli intervistati in Serbia pensa che la democrazia sia un buon sistema, mentre il 40% pensa che sia buono avere un leader forte.

Del numero totale di intervistati in tutti e nove i Paesi, il 41% pensa che la democrazia liberale sia una minaccia ai valori e all’identità nazionali, mentre il 78% pensa che la democrazia si basi sull’uguaglianza e sui diritti umani.

Sul totale, il 45% degli intervistati pensano che i Paesi occidentali promuovano la corruzione morale e la decadenza nascosta dietro i diritti umani.

In Serbia, il 62% degli intervistati ritiene che la comunità LGBT sia un’ideologia immorale e decadente, mentre il 32% ritiene che alla popolazione LGBT dovrebbero essere garantiti i diritti.

http://www.rtv.rs/sr_lat/drustvo/globsek-poverenje-u-vakcinu-41-odsto_1187298.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Cina, covid-19, democrazia, GLOBSEC, Russia
Consiglio UE: “Non ci sono le condizioni per aprire un nuovo capitolo con Belgrado”

Le ultime misure del governo per combattere il virus in vigore da oggi

Chiudi