Gli uomini d’affari della regione ritengono che l’attività più redditizia sarà l’edilizia

La pandemia da coronavirus ha rallentato l’apertura di nuove società nella regione, ma ha anche mostrato alcuni riallineamenti tra le fila degli imprenditori nel 2020, secondo i dati della società di rating “CompanyWall”. In Serbia, Croazia, Montenegro, Slovenia e Bosnia ed Erzegovina, gli uomini d’affari ritengono perlopiù che, nel prossimo periodo, potranno guadagnare se investiranno nel settore delle costruzioni, un’attività tra le prime cinque in termini di numero di società aperte.

Alcuni costruttori hanno deciso di chiudere le loro aziende, ma questo, secondo gli esperti, è normale, perché alcune aziende già negli anni precedenti erano in difficoltà e nel 2020 sono state chiuse.

Secondo il sito “Biznis.rs”, la Serbia, dove lo scorso anno sono state costituite ben 4.517 aziende di costruzione specializzate, ha utilizzato, come la maggior parte dei Paesi della regione, il periodo della pandemia per intensificare i lavori infrastrutturali.

Secondo il Ministero delle Infrastrutture, attualmente in Serbia ci sono 16.000 cantieri in più attivi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Maggior investitore è lo Stato, considerando che le opere infrastrutturali attualmente attive valgono ben 30 miliardi di dinari in più rispetto all’anno precedente.

In Serbia, a differenza di tutti gli altri Paesi della regione, un numero significativo di società affermate è stato registrato nel settore del trasporto terrestre e del trasporto mediante condotte.

Quando si tratta di commercio al dettaglio, lo scorso anno in Serbia è stato registrato un numero maggiore di negozi al dettaglio chiusi rispetto a quelli aperti. Secondo la società “CompanyWall”, sono stati aperti 3.404 negozi al dettaglio, ma 3.631 sono stati chiusi nello stesso periodo.

Questa tendenza non sorprende date le stime del Ministero del Commercio, del Turismo e delle Telecomunicazioni secondo cui il fatturato di cibo e bevande via Internet è aumentato del 200% dall’aprile dello scorso anno, il fatturato dell’abbigliamento online di circa il 100% mentre il fatturato di dispositivi tecnici via Internet di circa la metà.

https://novimagazin.rs/ekonomija/238504-istrazivanje-privrednici-regiona-veruju-da-je-najprofitabilnije-poslovanje-u-gradjevinarstvu

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top