Gli svizzeri annunciano nuovi investimenti nel settore IT serbo

Le principali agenzie digitali svizzere “Isobar e Namics” insieme alla “Merkle” che opera in Serbia dal 2014, si sono fuse organizzativamente in un’unica società e opereranno sotto il nome di “Merkle” dal gennaio 2021.

Come è stato sottolineato dall’ufficio belgradese della “Namics”, tale integrazione porterà nuovi posti di lavoro e la possibilità per gli ingegneri del software serbi di padroneggiare nuove e specifiche aree dell’IT.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Entro la fine di quest’anno avremo una crescita dell’occupazione di oltre il 40% e un ritmo simile ci attende nel 2021. Il piano di integrazione include nuovi posti di lavoro per esperti di software serbi e l’opportunità di migliorare in varie aree IT. “Merkle è famosa in tutto il mondo per soluzioni aziendali basate sui dati, quindi i database e l’esperienza degli utenti saranno alcuni dei segmenti da cui forniremo ulteriori competenze”, ha affermato Philip Gort, direttore dell’ufficio “Namics”.

Gort ha ricordato che l’ufficio a Belgrado è il primo e unico ufficio di rappresentanza della “Namics” al di fuori della Svizzera e della Germania.

“L’eccellente conoscenza che gli studenti acquisiscono nelle facoltà di ingegneria elettronica o matematica, unita all’esperienza e all’etica aziendale, fanno del mercato IT serbo un segmento estremamente promettente. Questa integrazione ci consentirà di sviluppare ulteriormente il settore digitale sia in Serbia che a livello internazionale”.

https://www.danas.rs/ekonomija/svajcarci-najavljuju-nove-investicije-u-it-sektor-srbije/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Merkle, Namics, settore digitale
La svizzera “Namics” apre un ufficio di rappresentanza e annuncia investimenti in Serbia

Close