Gli studenti di terza media marciano in protesta e chiedono l’annullamento dell’esame finale

I ragazzi di terza media di diverse scuole di Belgrado, hanno protestato di fronte al Ministero della Pubblica Istruzione chiedendo che l’esame finale fosse annullato e che si iscrivessero alle scuole superiori solo per il loro successo e i loro voti. Dopo una marcia di protesta attraverso piazza Slavija e via Resavska, hanno invitato tutti  per una nuova protesta questo mercoledì alle ore 13.00.

I rappresentanti dei ragazzi di terza media hanno concordato durante la protesta, in occasione del rinvio della prova di matematica, che mercoledì verranno a scuola, ma non faranno l’esame e hanno invitato i loro genitori e i familiari ad unirsi a loro e a supportarli in segno di protesta.

Gli studenti davanti al Ministero della Pubblica Istruzione hanno gridato: “No agli esami di terza media”, “Vogliamo le dimissioni” e hanno portato striscioni con su scritto “Ci state rubando il futuro” e “Annullate l’esame finale”. I ragazzi chiedono che gli esami di terza media vengano annullati a causa dello scandalo con la fuoriuscita dei risultati della prova di matematica e chiedono il licenziamento del ministro dell’Istruzione, Mladen Sarcevic.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

La delegazione dei genitori degli studenti che hanno protestato sono entrati nell’edificio del Ministero, ma dalla sicurezza gli è stato detto che non c’era nessuno nell’edificio che potesse parlare con loro al momento.

I genitori hanno detto ai giornalisti che stanno prendendo in considerazione il boicottaggio dei test posticipati degli alunni di terza media se nessuno accetterà di parlare prima con loro.

Essi hanno detto che in quel caso, il giorno dell’esame, sarebbero venuti con i loro bambini a scuola, sarebbero entrati nelle aule e avrebbero boicottato il test. Secondo le loro stime, al ministro non è permesso lasciare il paese durante i giorni degli esami.

Gli studenti chiedono che quest’anno, come è successo nel 2013, vengano annullati gli esami e permesso ai studenti di iscriversi alle superiori secondo il successo della scuola elementare.

MUP: Gli studenti hanno lanciato uova ai poliziotti

Il direttore della polizia Vladimir Rebic, ha annunciato che gli studenti riuniti di fronte al Ministero della Pubblica Istruzione hanno lanciato agli agenti di polizia uova durante la loro protesta. Rebic ha condannato l’attacco ai poliziotti.

“È inaccettabile che qualcuno si prenda il diritto di attaccare, insultare o lanciare uova a degli agenti di polizia”, ​​ha detto il direttore Rebic.

La prova di matematica per gli studenti di terza media di tutta la Serbia è stata rinviata oggi in anticipo, perché sui social sono comparsi test scritti a mano

Il ministro dell’Istruzione Mladen Sarcevic ha dichiarato per Novosti che il test è stato rubato in una scuola media di Belgrado e ha annunciato che sarebbero stati licenziamenti

http://rs.n1info.com/Vesti/a492839/Protest-osmaka-ispred-Ministarstva-prosvete.html?fbclid=IwAR3kICCpUBu4cwF5HIymqq9YYS_UyouCcnLgtMB8QpskJR5Ej3H0gCm_kGk

Photo: Z. Knezevic

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top