Gli esperti sostengono che Telekom Serbia si trova in una situazione finanziaria difficile

Gli esperti di economia sostengono che l’operatore di telecomunicazioni statale Telekom Serbia è uno dei maggiori debitori della Serbia ed è costretto a vendere i suoi asset strategici per coprire parte del debito.

Il consulente Bogdan Petrovic ha affermato che il fatto che Telekom stia vendendo le sue antenne è meno preoccupante del fatto che non stia pagando le bollette dell’elettricità. Ha aggiunto che il gigante statale delle telecomunicazioni è tra i primi 10 debitori del Paese. “Telekom non paga le bollette ed è costretta a pagare il 14,5% di interessi. Telekom non è liquida e ha un enorme debito a breve termine, mentre ha poche attività correnti. L’azienda ha contratto un prestito di 450 milioni di euro e anche questo non è sufficiente (per pagare il debito), quindi è costretta a vendere i suoi beni, come le antenne”, sostiene Petrovic.

Il sito web investigativo BIRN afferma di aver avuto accesso ai rendiconti finanziari di Telekom per il 2022, da cui risulta che i debiti a breve termine dell’azienda sono molto più alti delle sue attività correnti.

Petrovic ha affermato che Telekom ha bisogno di introdurre il 5G che include nuovi array di antenne e ha aggiunto che “si aspettano che la società che acquista gli array investa”. “Il problema è che Telekom paga l’affitto a quella società”, ha detto.

Petrovic ha detto che Telekom è una società aperta con 5 milioni di azionisti e “ha l’obbligo di essere in borsa e di pubblicare relazioni finanziarie trimestrali” e ha chiesto perché Telekom non ha ancora azioni in borsa per consentire agli azionisti di negoziare. “Stiamo ancora aspettando la relazione del 2022, che inizialmente era stata presentata con degli errori”, ha detto. Secondo lui, la società ha un fatturato di un miliardo di euro e non ha ancora pagato i dividendi. “Probabilmente sta aspettando la vendita”, ha detto.

Petrovic ha detto che i debiti di Telekom hanno un tasso di interesse variabile, il che significa che l’interesse annuale sul debito di 100 milioni di euro è più alto rispetto a due anni prima. Ha detto che Telekom deve ridurre la sua amministrazione, proprio come ha fatto la società elettrica nazionale EPS. “L’enorme eccedenza di dipendenti non produttivi è un problema enorme nel settore pubblico”, ha detto Petrovic.

Anche Dejan Soskic, professore universitario di economia ed ex governatore della Banca Nazionale di Serbia (NBS), ritiene che Telekom sia in gravi difficoltà. Ha detto che l’azienda è stata “coinvolta in decisioni commerciali sbagliate che hanno richiesto enormi investimenti”. “Le telecomunicazioni sono un settore che offre enormi profitti e il fatto che Telekom stia affrontando dei problemi indica una pessima gestione”, ha affermato.

(Novi Magazin, 08.12.2023)

https://novimagazin.rs/vesti/310651-telekom-izrazito-nelikvidan-ogromni-dugovi-za-struju-milioni-za-kamate-i-rasprodaja-strateske-imovine

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!