Giornate dell’arte italiana contemporanea a Belgrado

In onore delle Giornate dell’arte contemporanea italiana in Serbia, all’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, sarà inaugurata la mostra internazionale “Homo Interior” il 31 ottobre alle ore 18:30.

Tre artisti – Nicola Samori (Italia), Radenko Milak (Bosnia ed Erzegovina) e Dragan Zdravkovic (Serbia) – mostreranno le loro opere d’arte, mentre la curatrice della mostra è Ksenija Samardzija. La mostra sarà aperta fino al 30 novembre e l’ingresso è gratuito.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

La mostra “Homo Interior” combina tre diversi riflessi visivi in ​​un ambiente unico. Le opere sono di artisti provenienti da ambienti diversi, uniti dalle tradizioni e dalla vicinanza geografica. La mostra dell’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado afferma che la mostra presenta il Latino come una lingua che non richiede traduzioni, che, nonostante sia considerata una lingua morta, rimane universale fino ad oggi – dicono gli organizzatori.

I dipinti e le sculture di Nicola Samori abbracciano il patrimonio artistico italiano. Il suo processo artistico inizia con la costruzione, creando una personalità che può essere destabilizzata da interventi successivi, mentre Radenko Milak mantiene la prospettiva monocromatica degli eventi della vita, utilizzando il bianco e il nero per ritrarre eventi e situazioni.

https://www.blic.rs/kultura/vesti/izlozba-milaka-samorija-i-zdravkovica-u-okviru-dana-italijanske-savremene-umetnosti/67pvcxf

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in arte, arte contemporanea italiana, Belgrado, Istituto Italiano di Cultura
Hahn: il Kosovo non è l’unica condizione per l’adesione della Serbia all’UE

Musica spirituale, Fiera del libro e Oktoberfest serbo a Belgrado e Novi Sad questo fine settimana

Close