Galenika: dieci le aziende in gara

Il termine per la presentazione delle offerte di acquisto per la vendita della fabbrica farmaceutica di Zemun, Galenika, è scaduto.

L’acquisto del colosso farmaceutico di Zemun, “Galenika”, è considerato da almeno dieci aziende. Tale è stata la richiesta per l’acquisto della documentazione di vendita pervenuta mercoledì, alla scandenza del termine per la presentazione. La documentazione è già stata pagata da otto parti interessate, ma i restanti due candidati hanno la possibilità di rimanere in “gioco” con il pagamento di 250.000 dinari. Ma chi presenterà l’offerta finale come potenziale acquirente, potrà farlo solo entro il 2 ottobre.

Il prezzo di vendita di partenza della fabbrica farmaceutica Galenika è ora fissato ad un euro. Il compratore, tuttavia, dovrà pagare 25 milioni di euro, a fronte di numerose banche commerciali pronte a perdonare un debito di 71 milioni di euro. L’acquirente assume anche l’obbligo di finanziare un programma sociale, se l’attuale numero di lavoratori superasse le sue esigenze.

Il prezzo iniziale di “Galenika” è solo un euro, come spiegato dalle autorità, perché implica il pagamento di prestiti commerciali, ma anche perché il capitale di questa società risulta essere in negativo per 152 milioni di euro. Ciò avviene quando vari prestiti e passività superano le attività e il valore di una società.

Nel frattempo, lo stato ha trasformato i crediti verso “Srbijagas” e verso l’Amministrazione fiscale in capitale. A fronte di 14,7 miliardi di dinari, le passività verso i creditori statali sulla proprietà della Serbia su Galenika sono passati dall’85% al 94%. La quota degli azionisti di minoranza è diminuita dal 15% a poco più del 6%.

Rivolgendosi ai potenziali acquirenti prima dell’annuncio di una gara pubblica, lo Stato ha convenuto che la società contraente si assumerà anche l’obbligo di pagare il programma sociale, che prevede il pagamento di 400 euro all’anno. “Galenika” conta attualmente 1.400 lavoratori, ma le aziende interessate hanno espresso la volontà di impiegare tra le 700 e le 900 persone. Nel frattempo, in Galenika, la fase di candidatura al programma sociale per i lavoratori terminerà oggi, ma sembra che la risposta non sia stata soddisfacente.

“Sinora circa 130 lavoratori hanno presentato richiesta di dimissione volontaria, su 1.400”, spiega Zoran Pantelic, Presidente del sindacato Nezavisnost in questa fabbrica. “Credo che 20 nuove candidature potrebbero pervenire durante la giornata.  La risposta sarebbe certamente ancora maggiore se avessero offerto una maggiore retribuzione. Riteniamo che 700 euro per anno di servizio sarebbe accettabile”.

Alla gara per “Galenika” possono partecipare le società farmaceutiche che negli ultimi anni hanno totalizzato un reddito annuo di almeno 300 milioni di euro. L’apertura della busta con le offerte degli acquirenti interessati è prevista per il 4 ottobre.

(Novosti, 20.09.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:686801-Galeniku-merka-10-kompanija

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top