Galenika: a settembre nuovo bando per la vendita di quote

Il tentativo di forgiare una partnership strategica e di vendere una quota del 25% della più grande società farmaceutica serba, Galenika, si è risolto in un fallimento a febbraio.

La nuova gara per la vendita di una partecipazione in Galenika sarà lanciata entro il primo settembre, e questa volta lo Stato venderà una quota di maggioranza.

Il destino di Galenika si basa su tre elementi: i giudici stanno decidendo cosa fare con i 120 milioni di euro di crediti della società (considerando prodotti consegnati ma non pagati), 110 milioni di euro, che è quanto Galenika deve a imprese pubbliche e oltre 70 milioni di debito della società verso varie banche.

“Le banche convengono che il debito totale di 71,74 milioni di euro venga acquistato con un pagamento di 25 milioni di euro a condizione che la società sia privatizzata e che il denaro derivi dall’ammontare che lo Stato riceverà quando vende Galenika. Il debito nei confronti dei due maggiori creditori – Srbijagas e l’amministrazione del debito pubblico – è attualmente in fase di conversione. Dopo tutto questo, lo Stato sta contemplando l’offerta di vendere il 90% di Galenika”, comunica il Ministero delle Finanze.

L’esperto di economia, Danilo Sukovic, afferma che la nuova decisione del governo di vendere una quota di maggioranza è molto più prudente di quella precedente.

“Quando un titolare possiede una quota di maggioranza, decide del propria capitale ed è molto più interessato a rendere l’azienda più efficiente, garantendo così il suo successo in futuro”, spiega Sukovic.

L’anno scorso, l’azienda, che conta attualmente 1.400 dipendenti, ha registrato un leggero profitto. 

(RTS, 20.07.2017)

http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/2811333/novi-pokusaj-prodaje-galenike-drzava-nudi-vecinski-udeo.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top