Possibile frenata degli investimenti esteri causa elezioni anticipate

L’economista, Milojko Arsic, ha valutato che per le elezioni straordinarie in Serbia si può aspettare una breve sospesione nell’arrivo degli investimenti esteri e un rallentamento nell’implementazione delle riforme.
“Dalla velocità della formazione di nuovo governo dipenderà quanto questo effetto sarà negativo e quanto durerà. Inoltre, dipende come i rappresentanti del Fondo monetario internazionale e delle altre istituzioni finanziarie valuteranno il programa economico del nuovo governo”, ha detto Arsic.
Se il governo si formasse relativamente presto, adottasse un programa economico credibile ed ottenesse il sostegno delle istituzioni finanziarie, l’effetto negativo delle elezioni anticipate non dovrebbe essere grande.“Alla fine del 2015 e all’inizio del 2016 stanno continuando le tendenze positive nell’economia, occupazione, finanze pubbliche, rapporti con l’estero e stabilità dei prezzi”, ha detto Arsic.

Arsic ha detto che Il mercato di lavoro non è ancora favorevole e la percentuale di occupazione è solo al 43% in Serbia. La percentuale di disoccupazione in Serbia è 18%, mentre negli altri paesi è il 9,5%.   Inoltre, l’inflazione in Serbia è bassa e stabile, però secondo Arsic serve miglior coordinamento tra la Banca Nazionale Serba e governo per programmare l’inflazione.

(RTV, 24.03.2016)

.

Share this post

scroll to top
More in disoccupazione, economia, inflazione, investimenti esteri
Sertic: 10,7 miliardi di dinari per gli imprenditori in Serbia

Ogni 27 dipendenti in Serbia, un dirigente

Close