Frattini, consulente del governo serbo, nuovo capo della NATO?

Secondo il quotidiano viennese “Presse”, Franco Frattini, ex capo della diplomazia italiana e consulente del governo serbo, dovrebbe quasi certamente diventare il nuovo capo della NATO.

Il quotidiano evidenzia che quest’anno si decideranno varie posizioni di vertice all’interno della NATO e dell’Unione Europea. Frattini già da mesi si è apertamente proposto come nuovo segretario generale della NATO. Tra coloro che ambiscono allo stesso ruolo vi sono il ministro della difesa belga Peter de Creme, il ministro degli esteri polacco Radek Sikorski e il suo omologo tedesco Thomas de Meziere.

A dispetto della sua partenza precoce Frattini sembra poter vincere la corsa e nei circoli diplomatici, secondo il quotidiano, la nomina è data per certa. Anche nell’Unione Europea si è aperta la successione al ruolo ricoperto da Katherine Ashton e il principale candidato sembra essere il ministro degli esteri slovacco Miroslav Lajcak. Si fa anche il nome di Sikorski, il quale altrimenti potrebbe sostituire Hermann van Rompuy come presidente del Consiglio europeo. In campo per tutte le posizioni vi è anche il ministro degli esteri svedese Carl Bildt.

Nuove indiscrezioni indicano l’attuale presidente del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde interessata a diventare il nuovo presidente della Commissione europea.

(B92, 17.01.2013)

Franco Frattini

Share this post

scroll to top
Altro... Franco Frattini
Frattini: adesione legata alle riforme
Frattini a Belgrado

Chiudi