Formazione dell’Assemblea di Belgrado rinviata al 1° marzo

La prima riunione dell’Assemblea cittadina di Belgrado dopo le elezioni di dicembre, che avrebbe dovuto tenersi lunedì, è stata rinviata al 1° marzo, ha dichiarato un consigliere delle file del Partito socialista di Serbia (SPS).

All’ordine del giorno della riunione di lunedì c’erano l’elezione di una commissione di verifica dei mandati dei consiglieri e l’elezione dello speaker, mentre i neoeletti membri dell’assemblea avrebbero dovuto votare anche il segretario dell’amministrazione comunale e i deputati.

La riunione è stata programmata dal presidente dell’autorità cittadina ad interim di Belgrado, Aleksandar Sapic.

Il Partito Progressista Serbo (SNS) al governo e il suo partner di coalizione, il Partito Socialista di Serbia (SPS), detengono 54 dei 110 seggi dell’Assemblea, due in meno della maggioranza. La coalizione di opposizione “Serbia contro la violenza” ha 43 seggi, la coalizione NADA, che comprende il Nuovo Partito Democratico di Serbia (NDSS) e il Movimento per la Restaurazione del Regno di Serbia (POKS), ha ottenuto 7 seggi e Noi, la Voce del Popolo, ne ha conquistati 6.

Si ipotizza che uno dei partiti minori con seggi possa schierarsi con la coalizione SNS-SPS per ottenere la maggioranza. La coalizione SNS-SPS ha detenuto il potere nella capitale serba negli ultimi dieci anni.

I consiglieri hanno tempo fino al 3 marzo per formare la nuova assemblea cittadina; se non ci riusciranno, si terranno nuove elezioni.

(Politika, 19.02.2024)

https://www.politika.rs/scc/clanak/600009/Konstitutivna-sednica-Skupstine-grada-Beograda-odlaze-se-za-1-mart

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top