Fondata l’associazione degli imprenditori cinesi in Serbia

Il presidente dell’associazione degli imprenditori cinesi in Serbia Guo Si Jao e il presidente della camera di commercio di Belgrado Miloje Miletic hanno firmato un accordo di cooperazione tra i due enti al fine di contribuire al rafforzamento delle relazioni tra i due paesi. Da oggi la moneta cinese è acquistabile in tutta la Serbia.

Alla cerimonia, svoltasi al Sava Centar di Belgrado, erano presenti, tra gli altri, anche il presidente della repubblica di Serbia Tomislav Nikolic e sua moglie Danica come anche l’ambasciatore della Cina a Belgrado Li Man Chang.

Guo Si Jao ha dichiarato che l’obiettivo dell’associazione che presiede è quello di garantire lo sviluppo di un luminoso futuro per la Serbia e la Cina: “La Serbia in futuro rappresenterà un punto strategico e una piattaforma di sviluppo economico dove gli imprenditori cinesi mostreranno le loro migliori competenze e realizzeranno grandi piani”, aggiungendo che insisterà affinché tutti gli imprenditori cinesi presenti nel paese aderiscano ai regolamenti della Serbia e allo statuto dell’associazione, come anche ai principi democratici di elaborazione delle decisioni.

Il presidente della camera di commercio di Belgrado Miloje Miletic ha dichiarato che la firma dell’accordo è molto significativa considerato il potenziale, le opportunità e la necessità della cooperazione tra Serbia e Cina: “Per l’economia della Serbia, e in particolare Belgrado, è molto importante che la collaborazione avvenga a livello di imprese. Usando le capacità di entrambi i lati la cooperazione ha buone prospettive”, aggiungendo che nel corso del recente summit a Belgrado potenziali investitori cinesi hanno presentato le loro potenzialità di collaborazione e che la Cina ha conoscenze e tecnologie di cui le imprese serbe hanno bisogno.

L’ambasciatore cinese Li Man Chang ha dichiarato che è molto importante che tutti i cinesi che vivono e operano in Serbia, assieme con gli amici serbi, contribuiscano all’amicizia e alla collaborazione tra i due paesi: “Recentemente il primo ministro cinese ha concordato la costruzione della ferrovia Belgrado-Budapest tra due anni e questo investimento sarà il più importante e la priorità della nostra ambasciata e mia personalmente. Sono certo che la nostra collaborazione è più forte di ieri e più debole di domani”, sottolineando che i rapporti tra i due paesi sono sempre più forti.

Da parte sua il presidente della repubblica Nikolic ha ricordato il sostegno in beni materiali e risorse economiche che la Cina ha garantito alla Serbia a seguito delle alluvioni di maggio.

Da oggi la divisa cinese acquistabile dai cambiavalute serbi

Da oggi il rinminbi, la moneta della Repubblica Popolare Cinese, sarà disponibile per l’acquisto e la vendita nei negozi di cambiavalute di tutta la Serbia. La moneta, denominata “Yuan Rinminbi cinese”, con codice CNY, avrà in partenza un cambio intermedio di circa 16,9 dinari. “Molti uomini d’affari serbi hanno rapporti con la Cina e da oggi non dovranno più acquistare euro o dollari per poi comprare moneta cinese ma potranno farlo direttamente con i dinari, con un significativo risparmio” dicono dall’associazione dei cambiavalute.

(Blic, 11.01.2015)

Share this post

scroll to top
Altro... Cina
“L’incontro di Belgrado”: la Cina e le sue prospettive in Europa centrorientale

Forum economico tra Cina e paesi dell’Europa centrale-orientale

Chiudi