Flere: la disintegrazione della Jugoslavia è iniziata negli anni ’60

Secondo il sociologo sloveno e autore del libro “La Jugoslavia doveva morire?”, Sergej Flere, la disintegrazione della Jugoslavia iniziò molto tempo prima che la guerra civile scoppiasse.

In occasione della promozione del suo libro a Novi Sad, Flere ha anche affermato che tutto è iniziato con “i conflitti nelle strutture comuniste” che hanno dominato la Jugoslavia.

“I conflitti inter-nazionali tra i più alti funzionari comunisti iniziarono nel 1943, ma l’elite politica non era a conoscenza di quello che ne sarebbe conseguito”, ha spiegato Flere, ricordando di aver scritto il libro insieme al suo collega sociologo Rudi Klasnjek. Il libro è uno studio sullo sfaldamento della Jugoslavia e un’indagine sulle attività delle élite politiche e culturali che portano fino alla disintegrazione del paese. Flere e Klasnjek studiano un’enorme quantità di letteratura per trovare le informazioni presentate nel loro libro.

Flere ricorda che, già nel 1962, Josip Broz Tito aveva previsto che la SFRY sarebbe crollata. “Quello che si verificava all’epoca era un conflitto costante tra i vari tipi di nazionalismo all’interno dell’elite, che si intensificarono e semplicemente sfociarono successivamente in un conflitto più ampio”. Secondo l’analisi del sociologo, due elite hanno portato la Jugoslavia alla sua disintegrazione – la prima, quella comunista, con i suoi sforzi per acquisire il maggior numero di beni materiali possibile, e la seconda, di tipo culturale, che sottolineava inesorabilmente che “la gente comune ha avuto un tragico destino e sono stati costantemente negati”.

Branislav Kostic, Presidente del Vojvodina Club, ha osservato che il libro non rappresenta un’analisi sociologica, ma, piuttosto, un’analisi della storia politica della Jugoslavia, la quale delinea i tratti dell’ “atmosfera tra i politici molto prima del crollo”.

Il lavoro di analisi e ricerca esposto nel saggio copre il periodo che va dall’istituzione della moderna Jugoslavia durante la seconda guerra mondiale alla sua disintegrazione nel 1991.

(SeeBiz, 16.11.2017)

http://rs.seebiz.eu/sergej-flere-raspad-jugoslavije-poceo-jos-60-ih-godina/ar-165964/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... jugoslavia
milosevic
Perché Milosevic volse le spalle all’Occidente: il ruolo di Mira

Genex
Affari e politica in ex Jugoslavia: intervista a Miki Savicevic, storico direttore della Genex

Chiudi