Firmato MoU tra Alpe Adria SpA e l’interporto di Batajnica

L’evento di lancio del corridoio intermodale Italia-Serbia si è tenuto ieri sera, 10 luglio, presso la Residenza dell’ambasciatore d’Italia. 

L’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha ospitato ieri sera in Residenza l’evento di presentazione del nuovo corridoio intermodale tra Italia e Serbia “Ausava”. La conferenza, dal titolo “I corridoi intermodali Italia – Serbia: le reti e i servizi a sostegno delle imprese”, è stata organizzata in collaborazione con la società italiana di logistica Alpe Adria SpA. “Ausava” collega Cervignano del Friuli e Belgrado e contribuirà al rafforzamento degli scambi commerciali tra Italia e Serbia, coinvolgendo anche il porto di Trieste. In occasione della presentazione dell’iniziativa è stato siglato un MoU di collaborazione tra Alpe Adria SpA e l’interporto di Batajnica (nell’area settentrionale di Belgrado), il nuovo terminal realizzato nella capitale serba per facilitare il trasporto di merci su unità di trasporto intermodali.

L’Ambasciatore ha aperto l’evento dando lettura del messaggio di saluto inviato dal Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, a cui è seguito l’intervento della Ministra dell’Economia, Adriana Mesarovic, e dell’Assessore alle Infrastrutture del Friuli Venezia Giulia, Cristina Amirante. Presente anche il Ministro delle Infrastrutture, Goran Vesic.

Nel corso della serata il dott. Antonio Gurrieri, Amministratore Delegato di Alpe Adria, ha illustrato il progetto del corridoio intermodale “Ausava”. Sono seguite le analisi sull’importanza strategica di tali infrastrutture per i Balcani da parte di Alessandro Panaro, Capo del Dipartimento Marittimo ed Energia, SRM (Gruppo Intesa Sanpaolo), e Marco Di Liddo, Direttore del CeSI – Centro Studi Internazionali.

“Il corridoio intermodale Italia – Serbia è un progetto di straordinaria rilevanza per l’ulteriore rafforzamento dei rapporti economici tra Italia e Serbia. Si tratta di un’iniziativa nata dal Business Forum di Belgrado di marzo 2023 e proseguita dopo il Forum economico ospitato a Trieste lo scorso maggio”, ha dichiarato l’Ambasciatore Gori. “Questo corridoio – ha proseguito Gori – consentirà di sviluppare modalità di trasporto più rapide, efficaci e green, a sostegno dell’ambiente e delle nostre imprese”.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top