Firmati a Tirana vari accordi dentro l’iniziativa “Otvoreni Balkan”

L’economia e i cittadini di Serbia, Albania e Macedonia del Nord saranno presto in grado di fare commerci, viaggiare, assumere personale e integrarsi economicamente più rapidamente nell’ambito dell’iniziativa “Otvoreni Balkan”. Ciò è stato confermato ieri al Vertice dei tre Leader a Tirana con la firma di sei accordi trilaterali e bilaterali, la cui attuazione dovrebbe migliorare gli affari nella regione e accelerare il flusso di persone, capitali, servizi e merci. Il Presidente serbo Alesandar Vučić, i Premier Edi Rama e Zoran Zaev hanno garantito e sostenuto con le loro firme che quanto concordato e firmato prenderà vita nella pratica.

“La risposta della politica è quella che voleva l’economia e questo è davvero un vero dialogo. Oggi abbiamo delle soluzioni concrete che fanno risparmiare tempo e denaro e rendono le nostre economie più competitive nel mercato globale. Nei prossimi tre mesi prenderanno vita il mercato del lavoro comune e il permesso di lavoro unico”, ha affermato Marko Čadež, presidente della Camera di commercio serba.

Gli uomini d’affari si aspettano che i primi benefici si manifesteranno molto presto sul campo attraverso l’applicazione di certificati fitosanitari, veterinari e di altro tipo armonizzati, che ridurranno i costi aziendali e miglioreranno la competitività delle aziende.

L’azienda “Milšped” sottolinea che il progetto “Otvoreni Balkan” e il mercato regionale comune contribuiscono a rafforzare le capacità di produzione ed esportazione e a ridurre i costi operativi delle aziende della regione. “La regione viene promossa come unica destinazione di investimento, le nostre imprese diventano più competitive nel mercato europeo e globale, otteniamo un mercato del lavoro unico, il riconoscimento reciproco delle autorizzazioni AEO, nonché un sistema fitosanitario e veterinario unico per il controllo e un flusso di merci più rapido alle frontiere”, afferma Marko Divljan, direttore di “Milšped” in Albania.

A Tirana sono stati firmati un accordo sulle condizioni per il libero accesso al mercato del lavoro nei Balcani occidentali, un accordo sul collegamento dei sistemi di identificazione elettronica per i cittadini dei Balcani Occidentali e un accordo sulla cooperazione in materia di sicurezza veterinaria, fitosanitaria e di alimenti e mangimi nella regione.

Il governo della Serbia e il Consiglio dei ministri dell’Albania hanno firmato un accordo sul riconoscimento reciproco delle approvazioni delle entità economiche autorizzate per la sicurezza (AEOS), nonché il governo della Macedonia del Nord e il Consiglio dei Ministri dell’Albania sul reciproco riconoscimento di approvazioni di enti economici autorizzati per la sicurezza. A margine del vertice, è stato firmato l’Accordo sulla cooperazione degli organismi di accreditamento nei Balcani occidentali.

https://www.ekapija.com/news/3522849/sta-potpisani-sporazumi-u-okviru-inicijative-otvoreni-balkan-donose-privredi-padaju-barijere

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top