Fine delle restrizioni all’ingresso in Serbia

Il governo della Repubblica di Serbia ha annunciato che a partire da ieri, martedì 3 maggio, tutte le misure di controllo e le restrizioni all’ingresso del Paese, relative alla malattia infettiva Covid-19, cessano di applicarsi, sia per gli stranieri che per i cittadini serbi.

A partire dalla mezzanotte di ieri, i cittadini serbi, così come i cittadini stranieri, non devono più possedere un test PCR negativo, un test antigenico rapido, una prova di aver superato la malattia o un certificato di vaccinazione quando entrano in Serbia, indipendentemente dal Paese di provenienza.

La decisione sul libero ingresso nel Paese è stata presa, come si fa notare, sulla base dell’attuale situazione epidemiologica nello stesso ed è in linea con le decisioni della maggior parte dei Paesi europei e della regione. “È importante far notare che questa decisione non significa che la pandemia sia finita e che i cittadini non debbano prendersi cura della propria salute. Resta in vigore la raccomandazione di indossare le mascherine al chiuso, mentre è obbligatorio indossarle nelle istituzioni sanitarie” ha affermato il Governo, aggiungendo che le cliniche Covid, i posti dove fare i test e i punti di vaccinazione continuano a funzionare normalmente.

https://www.ekapija.com/news/3683370/prestaju-da-vaze-sva-ogranicenja-za-ulazak-u-zemlju

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top