Fiera dell’Agricoltura a Novi Sad dal 15 al 21 maggio

La Fiera agricola internazionale si terrà dal 15 al 21 maggio alla Fiera di Novi Sad. Parteciperanno aziende provenienti da 29 paesi, e saranno presentati prodotti e servizi da 60 paesi, hanno annunciato gli oggi organizzatori.

“Ogni anno il numero di espositori sale del 15%, e quest’anno tra gli espositorici sarà anche la società indiana TAFE che produrrà trattori IMT”, ha dichiarato in una conferenza stampa a Belgrado, il direttore della Fiera di Novi Sad Slobodan Cvetkovic.

Ha detto che la Spagna torna alla Fiera dell’Agricoltura dopo dieci anni di pausa, e che la Cina avrà una “piccola fiera” all’interno della Fiera, e ha aggiunto anche che la Fiera è il luogo in cui l’economia della Serbia, e dei paesi della regione, si collegano con Paesi di tutto il mondo.

La Fiera di quest’anno verrà segnata anche dall’esposizione Nazionale del bestiame e il pezzo forte sarà un toro di oltre 1.600 Kg. Secondo Cvetkovic ci saranno anche macchinari costosi come una mietitrice di barbabietola da zucchero che costa € 600.000 e che può sostituire diverse macchine, oppure un trattore John Deere che costa € 300.000. Slobodan Cvetkovic ha dichiarato che quest’anno la ricompensa per i visitatori della fiera di è stata raddoppiata, e che due visitatori fortunati potranno vincere un trattore, “John Deere 5045” dal valore di 17.500 euro, o un “belerus” che costa 19.000 euro.

Il segretario generale del Ministero dell’Agricoltura, delle Foreste e delle Acque Zeljko Radosevic ha dichiarato che la Fiera dell’Agricoltura è un marchio non solo di Novi Sad ma anche della Serbia. “Il Ministero finanzierà la mostra “Qualità superiore” alla quale saranno presentati prodotti biologici con indicazione geografica, così come birrerie artigianali (Kraft) che producono la birra in quantità limitate con l’accento sulla qualità”, ha detto Radosevic. Ha aggiunto che allo stand del Ministero saranno organizzati diversi laboratori per presentare le esperienze e le possibilità di utilizzo dei programmi IPARD dell’UE.

Il consigliere economico dell’Ambasciata francese di Belgrado, Jean Pierre Gastaud, ha affermato che la Serbia fornisce un quarto dei prodotti agricoli al mercato dell’UE. Ha annunciato anche che saranno presentate alla Fiera di Novi Sad 10 aziende francesi di diversi settori, e un gruppo di 206 cooperative in cui sono presenti due fondi di investimento.

“In Francia, ogni quarto abitante vive in un’area rurale e in media coltiva un lotto di 56 ettari”, ha affermato Gastaud a aggiundo che l’agricoltura in Francia sta aumentando il numero di turisti perché in campagna vengono prodotti 1.200 tipi di formaggio.

I biglietti individuali per la Fiera costeranno 600 dinari, mentre 400 per i gruppi.

(https://www.kamatica.com/vest/poljoprivredni-sajam-u-novom-sadu-od-15-do-21-maja/56318)

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top