Felicità e ottimismo: merce rara in Serbia?

Un sondaggio condotto da Gallup e mirato ad indagare i livelli di ottomismo e felicità tra le nazioni ha dimostrato che i cittadini della Bosnia ed Erzegovina hanno, rispetto al loro futuro economico, la visione più pessimista tra quella di tutte le nazioni balcaniche, mentre i serbi compaiono al secondo posto.

I croati manifestano un leggero pessimismo (indice -2), mentre gli sloveni sono più ottimisti riguardo al proprio futuro economico (indice +5).

Questo è quanto ha dimostrato l’indagine di fine anno condotta da Gallup International. Questa volta, Gallup ha utilizzato 55 indici diversi per determinare il livello di ottimismo economico e circa 54.000 persone sono state intervistate.

Per quanto riguarda l’indice di felicità, secondo il sondaggio, Fiji è stato il paese più felice del mondo, ottenendo un punteggio di 92, seguito dalla Colombia con 87 e dalle Filippine (84). A completare la top 10 compaiono il Messico (82), Vietnam (77), Kazakistan (74), Papua Nuova Guinea (74), Indonesia (68), l’India (64), Argentina e Olanda (+64).

L’indice di felicità è misurato a livello personale, vale a dire calcolando la media delle persone molto felici e molto infelici. In Serbia, l’indice di felicità è al +45. Gli italiani hanno segnato un +42, i bosniaci +47, i croati +48 e gli sloveni +56.

A livello globale, il 49% della popolazione mondiale si dichiarerebbe felice, con un calo del 10% rispetto all’anno precedente. Il sondaggio conclude che la felicità dipende meno dal paese in cui viviamo e più dall’età, dal reddito, dall’istruzione e dallo stile di vita.

(Blic, 02.01.2018)

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/svetski-indeks-srece-od-nas-su-veci-pesimisti-samo-bosanci/m5bdtbd

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top