FBD: “L’Unità si crisi ha perso credibilità agli occhi dei cittadini”

Il “Forum za bezbednost i demokratiju” (Foro per la sicurezza e la democrazia – FBD) ha valutato che gli assembramenti del fine settimana per le strade di Belgrado e nella nuova Savski Trg sono un esempio di irresponsabilità dei cittadini e dei servizi che si occupano dell’attuazione e rispetto delle misure epidemiologiche.

“Il FBD ritiene che gli eventi menzionati siano la prova del crollo della fiducia nel lavoro dell’Unità di crisi”, ha affermato l’organizzazione in un comunicato. La ricerca di “soluzioni di compromesso” messe all’asta pubblicamente ha compromesso non solo il lavoro dell’Unità di Crisi, ma messo seriamente in discussione il funzionamento dell’intero sistema sanitario.

“Invece di perseguire il suo scopo fondamentale, che doveva essere la protezione dei cittadini, l’Unità di Crisi ha dimostrato di essere suscettibile di influenze e aperta ad approcci ambivalenti, da parte del vice sindaco di Belgrado (Goran Vesic) dei Ministri del governo e del Presidente Vucic”.

Si aggiunge che i media, guidati dall’interesse commerciale, hanno contribuito a tale situazione con rapporti incompleti sui pericoli della pandemia da coronavirus, nonché sostenendo la messa in discussione della necessità di applicare misure epidemiologiche e la vaccinazione.

Il Foro per la sicurezza e la democrazia ha quindi invitato i media a riferire sull’epidemia in modo più agile e responsabile e ad influenzare la sensibilizzazione e la diffusione della cultura epidemiologica, invirando i cittadini ad aderire alle misure epidemiologiche.

“Il Forum per la sicurezza e la democrazia invita le autorità statali a riprendere la lotta contro questa epidemia il prima possibile nel quadro della legge sulla protezione della popolazione dalle malattie infettive, cosa che attualmente significa lo scioglimento dell’Unità di crisi, incapace di prendere decisioni e capirne le conseguenze”, si legge nella dichiarazione.

Il FBD chiede inoltre al presidente del Parlamento, Ivica Dacic, di programmare una sessione straordinaria il prima possibile, in cui il lavoro dell’Unità di crisi venga completamente rivisto e siano attuate misure potenzialmente più drastiche per superare la situazione attuale.

“Raspustiti Krizni štab koji je pod političkim uticajima”

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... FBD, Ivica Dacic, pandemia
Il governo pensa a nuovi aiuti per i settori più colpiti dalla pandemia

Moody’s migliora il rating del credito della Serbia

Chiudi