Farina, zucchero e carta igienica tra i prodotti più acquistati in Serbia durante la pandemia

I prodotti più ricercati in Serbia al tempo dell’epidemia di coronavirus sono farina, zucchero, sapone e carta igienica, fa sapere la società che si occupa di ricerche di mercato “GfK”. Anche verdure surgelate, tonno in scatola, uova, pasta, prodotti di panetteria surgelati e olio sono nell’elenco dei prodotti più acquistati nelle ultime tre settimane.

L’indagine ha analizzato 32 milioni di acquisti effettuati tra il 24 febbraio e il 15 marzo, periodo in cui le famiglie hanno speso due miliardi di dinari. Le principali catene di vendita al dettaglio in Serbia hanno aumentato la loro quota di mercato in queste tre settimane, con un aumento del 20% dei consumi delle famiglie.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

I clienti hanno speso la maggior parte del loro denaro in ipermercati, catene di discount e supermercati, mentre i piccoli negozi e i mercati locali non hanno aumentato la loro quota in modo significativo, anzi la loro quota di mercato è diminuita.

L’indagine della “GfK” ha anche evidenziato che la percentuale di articoli acquistati in promozione è diminuita, così come che le famiglie più giovani e quelle con un potere d’acquisto più elevato non hanno fatto ricorso ad acquisti per fare scorta tanto quanto le famiglie più anziane, e quelle con un potere d’acquisto inferiore.

Gli acquirenti di Belgrado e della Vojvodina hanno speso leggermente di più in scorte rispetto alle famiglie della Serbia orientale e meridionale.

I sondaggi hanno mostrato che il 26% delle persone ha dichiarato di essere molto preoccupato per l’epidemia di coronavirus.

https://www.danas.rs/ekonomija/brasno-secer-i-toalet-papir-najtrazeniji-za-vreme-pandemije/

Photo credits: “Beta/Milan Timotić”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... coronavirus, farina, GfK, olio
Zorana Mihajlovic: “I danni a trasporti e infrastrutture superano i 110 milioni di euro”

Predrag Kon: “Chiunque venga a contatto con gli infetti verrà testato”

Chiudi