Eurostat: Albania e Bosnia i Paesi più poveri d’Europa

Secondo gli ultimi dati Eurostat, la Bosnia Erzegovina è il secondo Paese più povero d’Europa. L’agenzia statistica afferma che solo i cittadini albanesi hanno uno standard inferiore, mentre la Serbia sarebbe al 52% della media europea.

“La Bosnia-Erzegovina è al di sotto del 50% della media europea standard, al 41%, ed è classificata meglio solo dell’Albania, che ha uno standard del 39% rispetto alla media dell’Unione europea”, secondo Eurostat. Tra i paesi della regione, il Montenegro è il migliore con il 60% rispetto alla media europea, seguito dalla Serbia con il 52%, la Macedonia del Nord con il 49%, mentre la Bulgaria è al fondo dell’Unione Europea, al 63% della media europea.

“A livello dell’UE, il Lussemburgo ha registrato lo standard più alto lo scorso anno, il 46% al di sopra della media europea. Seguono Danimarca e Germania con uno standard superiore di 1/5”, si legge nell’analisi. Si aggiunge che le più vicine alla media dell’Unione Europea sono Italia, Lituania e Cipro, mentre Repubblica Ceca, Slovenia, Polonia, Spagna, Portogallo e Romania sono in media indietro del 15%. La Croazia sarebbe nel gruppo dei Paesi con uno standard basso nell’UE, espresso in consumo individuale reale pro capite, il 27% in meno rispetto alla media europea.

Eurostata: Albanija i BIH najsiromašnije zemlje u Evropi – Biznis i Finansije (bif.rs)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top