Euforia in Bosnia a causa della dichiarazione di Dodik sull’unificazione della Republika Srpska e Serbia

Il Vice Primo Ministro serbo e Ministro degli Esteri, Ivica Dacic, oggi ha reagito bruscamente alla recente dichiarazione di Milorad Dodik sulla possibile unificazione della Repubblica Srpska con la Serbia.
In una dichiarazione per Tanjug Dacic ha detto che Dodik a causa di queste dichiarazioni è accusato da parte di Denis Zvizdic Izetbegovic e altri seguaci che solo pochi giorni fa hanno “dato la Bosnia ed Erzegovina alla Turchia.”

“L’alto rappresentante (Valentin) Inzko dice che la BiH è uno stato riconosciuto a livello internazionale e le entità non hanno il diritto di secessione”, ricorda Dacic e chiede: “Non era anche la Serbia uno stato riconosciuto a livello internazionale e il Kosovo non era solo una provincia che non aveva il diritto di secessione”

“Ma perchè nessuno parla dlla abolizione del confine tra l’Albania e il Kosovo, perchè nessuno condanna gli attacchi contro i bambini serbi e sacerdoti in Kosovo, perchè rimangono in silenzio riguardo alla dichiarazione di Haradinaj che il dialogo non ha senso, perchè non costringono Edi Rama a commentare il Kosovo, come costringono Vucic a prendere posizione riguardo alla Repubblica di Srpska “, ha dichiarato  Dacic, sottolineando:

“Ci sono troppe domande. E questo perché sostengono il grande nazionalismo albanese e la creazione di uno stato musulmano unitario in Bosnia. Sembra che, dopo tutto quello che hanno fatto alla Serbia, la Serbia per alcuni è ancora troppo grande.”

Photo Credits: RTV

(http://www.rtv.rs/sr_lat/politika/histerija-u-bih-zbog-izjave-dodika-o-ujedinjenju-republike-srpske-i-srbije_923245.html)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Albania, Edi Rama, Haradinaj, Ivica Dacic, Kosovo
ue
DIE ZEIT: La Serbia valuta la possibilità di abbandonare l’UE

Toby Vogel: Purtroppo il Summit di Sofia è stato deludente

Close