La Ue estende i benefici commerciali alla Serbia

Il Parlamento europeo ha prolungato le misure commerciali agevolate ai paesi dei Balcani occidentali. Gli esportatori dalla Serbia verso il mercato dell’UE e gli altri paesi della regione godranno dei benefici attuali per ulteriori 5 anni.

La merce e i prodotti che non rientrano sotto l’ Accordo di Sssociazione e Stabilizzazione, avrebbero condizioni svantaggiose di esportazione se l’accordo non fosse esteso. Invece, esporteranno ancora sul mercato dell’UE esenti da dazio.

Agli esportatori di frutta e verdura provenienti da Serbia, per lo più piccole e medie imprese questo privilegio farà risparmiare almeno 20 milioni di euro. Anche i produttori ed esportatori di zucchine, funghi, uva, pesche, fragole goeranno diella estensione del regime più favorevole del commercio.

Si tratta del risultato dell’attività della Camera di Commercio della Serbia e la Camera di commercio del Kosovo, che, insieme ad altre camere nella regione hanno approciato le istituzioni europee competenti, nel mese di ottobre, con l’iniziativa di estendere le preferenze commerciali. Misure commerciali autonome comunitari approvati ai Balcani occidentali nel 2000 si rinnovano ogni cinque anni alla fine di sostenere l’integrazione economica della regione con l’UE, che è il principale partner commerciale dei paesi della regione.

(18.12.2015, Danas)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top