Esportazione auto FIAT e energia i temi della visita di Putin a Belgrado

Il quotidiano Blic scrive che la visita del Premier russo il 16 ottobre  servirà anche da occasione per discutere di energia e dell’esportazione senza dazi di auto dalla Fiat di Kragujevac alla Russia.  

Secondo fonti governative riservate, sono in preparazione accordi intergovernativi che verranno firmati il 16 ottobre, tuttavia l’esatto contenuto degli accordi si conoscerà solo dopo l’incontro dei una commissione mista che si terrà a Mosca il 6 e 7 ottobre.  

La stessa fonte governativa ha detto al quotidiano Blic “Ci aspettiamo colloqui sulla lista dei prodotti che rientrano nell’accordo di esportazione verso la Russia senza dazi e sulla possibilità di inserire nella lista anche alcune migliaia di vetture della Fiat di  Kragujevac, formaggi e sigarette. Verranno prese in considerazione anche questioni relative all’energia, la distribuzione di combustibili, la NIS, il South Stream”.

L’esportazione di veicoli Fiat in Russia è da tempo uno dei principali obbiettivi economici della Serbia, possibilità che è stata presa in considerazione anche prima della recente visita di Vucic a Mosca.

Ieri è stato ufficialmente confermata la visita di Putin, che verrà a Belgrado per assistere alla parata militare per festeggiare il 70mo anniversario della liberazione dal fascismo. Durante la cerimonia il presidente Nikolic consegnerà al Premier russo la medaglia della Repubblica Serba. L’onorificenza viene concessa a rappresentanti di governo che abbiano reso servizi di particolare importanza alla Serbia e al suo popolo.

(Blic, 01.10.2014)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top