Esmark firma per stipendi del 25% più alti nell’Acciaieria

Firmato l’accordo in base al quale l’Acciaieria di Smederevo passa alla Esmark. Gli stipendi dei dipendenti cresceranno in media del 25%.

I rappresentanti della società americana Esmark, con la quale il governo serbo è in trattative per definire il partneriato strategico per l’Acciaieria di Smederevo, ha firmato un accordo preliminare in merito al contratto collettivo di lavoro che prevede un incremento del 25% dei salai dei lavoratori. Come ha spiegato il delegato sindacale Saša Čolić, tale accordo entrerà in vigore alla stipula del contratto di acquisto dell’Acciaieria da parte della Esmark, il cui annuncio è previsto per il primo febbraio. “Si tratta di un accordo preliminare a validità posticipata a quando si formalizzerà il contratto di acquisto”, ha detto Čolić. In base ad esso si stabilisce che il costo orario del lavoro nell’acciaieria sarà di 125,31 dinari mentre ora è di 100,01 dinari. Allos cadere del primo anno del contratto collettivo il costo orario passerà a 139,23 dinari, cifra già stabilita nel 2011 ma mai entrata in vigore perché la US Steel, precedente proprietaria dell’impianto siderurgico, l’anno seguente abbandonò la Serbia. Progressivamente negli ultimi due anni il costo orario del lavoro è stato abbassato fino a 100 dinari.

Il primo ministro Vucic ha dichiarato che i negoziati con la Esmark sono duri e dovrebbero proseguire per i prossimi 10 o 12 giorni. “Un accordo sarebbe un grande successo per il paese, perché dall’Acciaieria di Smederevo deriva l’1% del Pil serbo”.

(B92, 21.01.2015)

Share this post

scroll to top
Read previous post:
“La questione Trepca non condiziona il dialogo tra Belgrado e Pristina ”
Vuckovic: “Le esportazioni di Fiat Serbia calate del 27%”

Close