Entro la fine dell’estate arrivano a Nis quattro imprese

Il sindaco di Nis Darko Bulatovic ha detto che entro la fine dell’anno quattro società apriranno le loro fabbriche a Nis: “IMI, Zumtobel, Leoni e Johnson Electric”

“Tra i nuovi dipendenti ci sarà un’alta percentuale di ingegneri e di persone altamente istruite” , ha detto Bulatovic durante un tour della zona industriale “Lozni kalem” all’ingresso di Niska Banja. Secondo Bulatovic, la città di Nis offre attualmente 70 ettari di terreno agli investiori.

“Nella zona di lavoro “Lozni kalem “, saranno disponibili per gli investitori 25 ettari di terreno comunale attrezzati, nell’area di lavoro ” Vinogradarski Institut ” ci sranno 20 ettari disponibili e ancora così tanti nella zona industriale a “Medjurovo”, ha detto Bulatovic. Ha ricordato che un po’ più di sei mesi fa lo Stato e la città di Nis hanno investito 230 milioni di dinari per attrezzare la zona industriale di “Lozi kalem”.

“Sono stati forniti di acqua, elettricità e di gas, e anche le fognature sono state costruite, e abbiamo costruito un totale di sette strade, lunghe tre chilometri”, ha detto Bulatovic.

Secondo le parole di Bulatovic, i 25 ettari di terreno di “Lozni kalem”  sono destinati per la costruzione di nuovi alberghi, centri termali e di benessere e tutti gli altri servizi che possono aiutare lo sviluppo del turismo di Niska Banja. Ha detto che presto sarà annunciato un bando pubblico per la costruzione del parco acquatico in quella località, e la costruzione dipenderà dal fatto se ci saranno investitori interessati.

(http://novaekonomija.rs/vesti-iz-zemlje/u-ni%C5%A1u-%C4%87e-do-kraja-leta-biti-zavr%C5%A1ene-%C4%8Detiri-fabrike-posao-za-7000-ljudi )

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... IMI, investimenti esteri, Johnson Electric, Leoni, NIS
Air Serbia volerà anche da Nis

Brnabic a Londra per il summit BERS su investimenti nei Balcani

Chiudi