Entrambi il settore pubblico e privato dovranno applicare il GDPR

Il Parlamento serbo ha approvato venerdì (9 novembre 2018) la Legge sulla protezione dei dati personali, che è in linea con la legge europea sulla protezione dei dati generali e prevede novità nel settore privato e pubblico.

La nuova normativa stabilisce un livello molto più alto di responsabilità per le organizzazioni che raccolgono e trattano i dati personali. Questa maggiore responsabilità è stata progettata per situazioni diverse, e in particolare per situazione come la perdita dei dati, dove vige l’obbligo di informare l’utente e le istituzioni competenti entro 72 ore”, ha dichiarato per il Blic Dragan Prlja, ricercatore associato dell’Istituto di diritto comparato.

Le enormi ammende, fino a 20 milioni di euro o il 4% del fatturato totale annuo dell’anno precedente, sono ragione sufficiente per avvicinarsi senza indugio all’armonizzazione con il GDPR.

“Tra i diritti esistenti regolamentati con più precisione sono il diritto di accesso ai dati, il diritto alla correzione, alla cancellazione e all’obiezione di essi. Per la prima volta saranno stabiliti il diritto all’oblio, il diritto alla trasferibilità dei dati e il diritto di impedimento dell’elaborazione automatica dei dati”, Dice Dragan Prljan e aggiunge che il diritto alla cancellazione dei dati si ottiene cancellando i dati che il cittadino richiede, se precedentemente ha ritirato il suo consenso al trattamento dei dati.

domande tramite il sito web e ottenere le risposte dalle istituzioni competenti.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Le organizzazioni che raccolgono e trattano i dati personali possono farlo se ricevono il consenso inequivocabile e chiaro dalla persona a cui appartengono il dati e possono utilizzarli solo per uno scopo ben definito. Dopo aver soddisfatto lo scopo, se i dati non sono più necessari, devono essere cancellati. Le organizzazioni devono prestare attenzione al fatto che le persone che hanno dato il consenso hanno la possibilità di ritirarlo in qualsiasi momento”, spiega Andrej Diligenski, esperto in protezione dati.

Tutte le organizzazioni che raccolgono i dati personali dei cittadini devono aggiornare le attuali procedure per la gestione dei dati personali attraverso una serie di nuovi e più rigidi requisiti.

Le disposizioni del GDPR si applicano già a tutte le organizzazioni, istituzioni e società in Serbia che nel loro processo gestionale trattano i dati personali dei cittadini dell’UE.

https://www.ekapija.com/news/2308046/i-javni-i-privatni-sektor-moraju-da-primenjuju-gdpr-skupstina-srbije-usvojila?fbclid=IwAR3vKDZ6XnxUBi9lcTHnzzXA5mWVfFGwuwy-yTY0ja_ThoUatVBoI09KOFI

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... cittadini, dati personali, GDPR, Legge sulla protezione dei dati personali
Il sito web del Governo è costato un po’ meno di 190.000 euro

La maggior parte dei serbi lascia il paese a causa dello scarso standard di vita

Chiudi