Energia verde: crescono investimenti nella Serbia orientale

Dopo le pianure dorate della Vojvodina, gli investitori nel settore dell’energia verde stanno manifestando un interesse crescente nei confronti della Serbia orientale.

Windmills dovrebbe iniziare ad operare presto sulle colline di Branicevo, mentre Ivicom Energy Zagubica, di proprietà dell’austriaca austriaca Ivica Holding GmbH, ha avviato le procedure per la costruzione del parco eolico Krivaca. Il complesso si estenderà sul territorio dei comuni di Golubac, Kucevo e Veliko Gradiste.

Nella fase finale il parco eolico avrà una potenza di 103 MW, e le prime pale eoliche dovrebbero essere messe in funzione entro la fine del 2017.

Ivicom Energy ha iniziato a misurare il potenziale eolico a Golubac e Kucevo nel 2009. Dopo aver determinato il potenziale di energia utilizzabile, è stato elaborato il progetto preliminare per il parco eolico Krivaca, e il permesso da parte del ministero competente è stato emesso nel mese di giugno del 2015.

Ivicom Consulting, un altro membro della Ivica Holding GmbH, ha recentemente installato un parco eolico sull’altopiano Krnovo a Niksic.

Presso il Comune di Kucevo, sono in corso i preparativi per la costruzione di vie di accesso al sito, in modo da agevolare l’inizio dei lavori entro la prossima primavera. L’accordo sullo sviluppo delle infrastrutture stradali è stato firmato a metà luglio 2016.

“L’espropriazione dei lotti per la realizzazione delle strade di accesso è attualmente in corso, così come la risoluzione dei rapporti di proprietà. Ci aspettiamo che le imprese edili possano cominciare a lavorare la prossima primavera, in quanto l’inaccessibilità del terreno collinare rende ardue le operazioni durante la stagione invernale”, spiega Jasmina Camilovic, vice presidente del comune di Kucevo.

Il progetto prevede la manutenzione straordinaria delle strade già esistenti per un tratto di circa 20 chilometri e la realizzazione di un nuovo tratto stradale della lunghezza di circa 21 chilometri.

Il progetto del complesso Krivaca prevede l’installazione di 38 turbine eoliche, e la potenza totale del futuro parco eolico raggiungerà i 103.32 MW. L’energia elettrica verrà distribuita attraverso una sottostazione che sarà collegata alle sottostazioni di Veliko Gradiste e Neresnica (municipalità di Kučevo), e due linee elettriche della potenza di 110 kV saranno installate allo scopo. Le linee di alimentazione devono essere della medesima lunghezza – intorno ai 19,4 km. La costruzione dello spazio permanente di immagazzinamento all’interno del complesso Krivaca è prevista nella fase finale della manutenzione del parco.

Le turbine eoliche saranno situati sulle colline: Veliko Cerje, Golo Brdo, Malo Cerje, Veliki Klokocar (lato nord della località), Cuka, Tilva, Debelo Brdo e Krivacka Tilva (lato sud).

Secondo i rapporti consultabili sul sito web della Ivicom Energy, il parco eolico Krivaca sarà posto in funzione nel novembre 2017, mentre, in virtù di quanto dichiarato nei documenti progettuali, la comunità locale dovrebbe trarre vantaggio in seguito a queste operazioni anche in considerazione degli accordi con gli imprenditori locali, e dell’assunzione di personale locale da impiegare nella manutenzione del parco eolico.

Il piano di regolamentazione dettagliato per l’area è stata elaborato da Arhiplan (Arandjelovac), e lo studio di impatto ambientale da EcoLogic Urbo di Kragujevac.

(eKapija, 20.09.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1537721/Branicevo-waiting-for-windmills-Ivicom-Energy-starts-preparing-for-construction-of-Krivaca-wind-farm-with-103-MW-of-installed-power

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... energia verde
Loznica: consorzio anglo-cinese firma accordo per centrale termoelettrica

Incentivi e risparmio, i benefici della Green Economy

Chiudi