Petrolio: i piani di Antic per incrementare le riserve

La Serbia dispone attualmente di riserve di petrolio per dieci giorni: lo ha annunciato il Ministro serbo dell’Energia e delle Miniere, Aleksandar Antic, aggiungendo che il governo ha lanciato un bando di gara per l’acquisizione di una maggiore quantità di petrolio.

“Stiamo parlando di una gara d’appalto per le acquisizioni di gasolio per un valore di circa 1,3 miliardi di dinari. Siamo responsabili unicamente delle operazioni di riempimento degli impianti di stoccaggio pubblico, che abbiamo quasi portato a termine”, spiega Antic. Secondo il Ministro la priorità del governo sarebbe quella di costruire nuove strutture per lo stoccaggio al fine di dotare la Serbia di riserve di petrolio entro il 2023, come richiesto per l’avvio dei negoziati di adesione relativi al capitolo 15 (Energia).

“Tutto sommato, il nostro obiettivo è quello di avere riserve petrolifere per un periodo di novanta giorni entro il 2023”, ha specificato Antic nel corso di una conferenza stampa indetta a Belgrado. Il Ministro ha aggiunto che, nel 2017, il governo aumenterà le riserve di petrolio del paese per portarle almeno a 15 giorni, in conformità con i suoi piani.

Una parte delle riserve di petrolio è attualmente conservata presso la Direzione responsabile delle riserve e presso Transnafta. Per quanto riguarda la costruzione di nuovi impianti di stoccaggio di petrolio, il Ministro ha puntualizzato che il formato preferenziale del progetto sarebbe quello del partenariato pubblico-privato, aggiungendo che il governo ha già ricevuto due proposte non vincolanti.

“Abbiamo gli strumenti per analizzare correttamente questi problemi, e prevedo il lancio di un bando pubblico in un prossimo futuro per le aziende che presentino le loro offerte e proposte. Naturalmente abbiamo bisogno di valutare in anticipo quanto possiamo conservare nelle strutture attuali”, ha concluso Antic.

(Blic, 26.03.2017)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/srbija-ima-naftne-rezerve-za-desetak-dana/38mvm3z

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top