Elezioni a Belgrado il 2 giugno

La Serbia terrà una ripetizione delle elezioni comunali di Belgrado il 2 giugno, ha dichiarato la presidente del Parlamento Ana Brnabic.

“È mio obbligo legale e costituzionale firmare il decreto entro la mezzanotte. Avrebbe potuto essere prima, ma su richiesta dell’opposizione e del presidente serbo Aleksandar Vucic, le elezioni di Belgrado sono state spostate al 2 giugno”, ha detto Brnabic, come si vede in un video pubblicato dall’agenzia di stampa Tanjug.

L’opposizione chiede elezioni locali concomitanti in 88 città e munipalità, compresi i 17 municipi di Belgrado, oltre alle elezioni dell’Assemblea cittadina. Secondo la legge, queste elezioni locali possono tenersi non prima del 9 giugno. Per poterle tenere una settimana prima, come richiesto dall’opposizione, è necessario modificare la legge sulle elezioni locali. Secondo tale legge, le elezioni possono essere indette non prima di 120 giorni prima del voto, ma non oltre 45 giorni dopo la scadenza del mandato del consiglio locale.

Il Partito Progressivo Serbo (SNS) ha vinto le elezioni parlamentari del 17 dicembre, che si sono svolte contemporaneamente alle elezioni comunali. La principale alleanza di opposizione, Serbia Against Violence, che si è classificata seconda, ha insistito sul fatto che entrambe le elezioni sono state presumibilmente inficiate da irregolarità, scatenando significative proteste di piazza.

Il 20 dicembre, l’Unione Europea ha dichiarato che il processo elettorale serbo richiede un miglioramento tangibile, dopo che un team di osservatori internazionali ha evidenziato una serie di irregolarità, come “acquisto di voti” e “riempimento delle urne”.

(Politika, SeeNews, 03.04.2024)

https://www.politika.rs/sr/clanak/607325/Raspisani-beogradski-izbori

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top