Elettricità più costosa del 3,9%; bollette mensili più care anche di 150 dinari

L’elettricità per le famiglie in Serbia è aumentata ieri del 3,9%, il che aumenterà le bollette per un consumo mensile medio da 100 a 150 dinari. Il prezzo dell’elettricità era fermo da più di due anni; questo aumento è stato approvato dall’Agenzia per l’energia e rimane ancora tra i più bassi della regione.

Il prezzo dell’elettricità in Serbia è più basso del 7,2% rispetto alla Macedonia, fino al 18,9% rispetto alla Bosnia-Erzegovina, del 24% rispetto all’Albania, del 35,8% rispetto alla Bulgaria, del 79,97% è inferiore al prezzo dell’elettricità in Croazia, dell’85% in Romania, e del 125% in Slovenia.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Il Ministro Aleksandar Antic aveva annunciato un aumento dell’elettricità il mese scorso, rilevando che solo l’elettricità per l’industria non sarebbe aumentata di prezzo.

“L’ultima volta che il prezzo dell’elettricità è aumentato in modo significativo è stato nel 2015; nel 2016 e 2017 c’è stata una correzione minima, mentre nel 2018 e nel 2019 non è stata apportata alcuna correzione”, ha affermato Antic.

“Abbiamo accolto le richieste delle compagnie energetiche, l’ingresso di fonti di energia rinnovabili è in aumento e vi è un costo di trasmissione di tale energia, ma c’è anche un significativo aumento dei prezzi dell’elettricità sul mercato mondiale”, aveva spiegato il Ministro in precedenza.

Struja od danas skuplja za 3,9 odsto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top