Eko Straza: “Preoccupante concentrazione di anidride solforosa a Novi Sad”

L’organizzazione “Eko Straza” di Novi Sad ha annunciato che negli ultimi giorni nel capoluogo della Vojvodina si è registrata un’alta e “preoccupante” concentrazione di anidride solforosa.

Le concentrazioni di anidride solforosa a Novi Sad venerdì mattina avrebbero raggiunto i 3.500 milligrammi per metro cubo e il decreto sulle condizioni di monitoraggio e sui requisiti di qualità dell’aria afferma che la concentrazione massima consentita è di 500 milligrammi per metro cubo.

“Si tratta di concentrazioni pericolose per la salute e la vita dei cittadini, e le istituzioni competenti sono obbligate a informarne il pubblico”, hanno avvertito in un post su Facebook.

A questo proposito, l'”Eko Straza” ha inviato richieste di accesso alle informazioni di importanza pubblica al Segretariato provinciale per l’urbanistica e la protezione ambientale, per la centrale termica di Novi Sad, l’amministrazione comunale per la protezione ambientale, l’industria elettrica della Serbia e l’Agenzia per la protezione ambientale.

L’organizzazione ambientalista ha dichiarato di non essere rimasta scioccata dalla mancanza di alcuna reazione da parte delle autorità a concentrazioni così elevate, poiché ignorare i problemi è una pratica comune in Serbia e ha ricordato che l’anidride solforosa si forma bruciando zolfo, che è una parte integrante di derivati ​​di petrolio, carbone, gas, minerali metallici emessi nei processi di lavorazione del petrolio nelle raffinerie e nei cementifici.

https://www.danas.rs/drustvo/eko-straza-opasno-povecane-koncentracije-sumpor-dioksida-u-novom-sadu/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top