Economia serba in positivo nel 2015 – profitto netto di 144 mld RSD

“Nel 2015 l’economia della Serbia, nel complesso, ha interrotto la tendenza in perdita e l’anno si è concluso con un profitto netto di 144 miliardi di dinari”, ha dichiarato Ružica Stamenković, capo del Registro dei bilanci finanziari dell’Agenzia per i registri commerciali. Inoltre, la Stamenković ha aggiunto che il numero di occupati è aumentato di 21.360 unità.
Dall’analisi dei bilanci finanziari del 2015 consegnati finora dalle aziende, è emerso che nel 2015 è stato realizzato un profitto finanziario in totale di 144 miliardi di dinari, mentre l’anno 2014 si era chiuso con una perdita di 133 miliardi di dinari. 
54.475 imprese hanno chiuso i bilanci in positivo, registrando nel totale un utile netto pari a 467 miliardi di dinari, quindi maggiore del 14,6% rispetto all’anno precedente. Nello stesso tempo, 27.521 imprese hanno registrato perdite per un ammontare di 323 miliardi di dinari, mentre 10.846 imprese non hanno realizzato nessun risultato.
Secondo la Stamenković, i risultati positivi sono stati determinati dal miglioramento della clima economico  sebbene non possa essere negata la persistenza di elevati livelli di indebitamento, insolvenze e debiti accumulati. 
Una parte delle aziende, escluse quelle pubbliche o in processo di privatizzazione e fallimento, hanno realizzato un profitto di 198 miliardi di dinari. Dal canto loro, le aziende pubbliche hanno realizzato invece un profitto netto di 8 miliardi di dinari, a fronte della perdita di 44 mld di dinari registrata nel 2014. 
Le perdite maggiori sono state registrate dalle aziende in processo di privatizzazione, che totalizzano una perdita pari a 24 miliardi di dinari nel 2015. Tuttavia tale risultato è andato calando del 66% rispetto all’anno precedente e il numero delle aziende in fase di privatizzazione è sceso da 240 nel 2014 a 96 nel 2015.
(Tanjug, 29.06.2016.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top