Dove si vive meglio in Serbia?

Anche se gli affitti dei appartamenti sono più costosi a Belgrado, così come i prezzi dei servizi pubblici, gli stipendi maggiori del paese però sono proprio nella capitale, dove a differenza del resto della Serbia per il paniere dei beni di consumo dovrebbe essere necessari 1,2 stipendi mensili. Aggiungendo a questo una più ampia varietà di offerte di lavoro e migliori opportunità per l’istruzione, non è da sorprendersi che tanti vogliono diventare residenti della capitale. Di mese in mese le statistiche mostrano lo stesso – si guadagna di più nelle municipalità di Belgrado, sopratutto queli come Surcin, Vracar e Stari Grad.

L’opinione communale che al sud si vive peggio non è valida visto che negli ultimi anni si vive male in tutte le parti fuori dai confini della capitale. Il miglior modo di rappresentare le differenze nella qualità di vita e tramite il rapporto tra paniere di beni di consumo di base e salari medi.

Tuttavia, alcuni prezzi, soprattutto per i servizi di pubblica utilità a Belgrado sono significativamente più elevati. Il più grande vantaggio della capitale è che ha una minore percentuale di disoccupati in confronto con altre regioni. Allo stesso tempo, se giudicato dai siti di ricerca di lavoro, a Belgrado vi è anche la più grande offerta di nuovi posti di lavoro. La tabella di sotto riporta le diversi componenti del costo di vita nelle maggiori città serbe, tenendo conto che il tasso di cambio utilizzato sia circa 121 dinari serbi per un euro.

costi2

Constatando che il numero dei residenti sta aumentato solo a Belgrado e a Novi Sad, il demografo Vladimir Nikitovic ritiene che questo sia una conseguenza del “collasso economico” di resto del paese. “Le città che una volta, durante l’industrializzazione, attraevano le persone dai villaggi, ormai sono quasi vuote. Dopo il rallentamento delll’industria, le persone in cerca di lavoro si stanno muovendo verso i centri più grandi. Il crollo dell’economia ha portato ad una diminuzione della qualità della vita in questi luoghi”,  ha detto Nikitovic.

La capitale offre più opzioni in termini di attività culturali e di intrattenimento ed questo ha un grande impatto sulla qualità di vita. Ad esempio, Cacak non ha un cinema, mentre Belgrado addirittura ne ha 18. I grandi eventi sportivi e musicali sono ancora in gran parte un privilegio della capitale, mentre alcuni si svolgono anche a Novi Sad, Kraljevo, Kragujevac e Nis.

L’economista Vladana Hamovic concorda sul fatto rilevato dalle statistiche che dimostrano che la vita a Belgrado in realtà sia molto meglio rispetto le altre città, ma i prezzi di alcune cose a Belgrado sono molto più alti. “Il cibo nei mercati a Belgrado è più costoso che in altre parti della Serbia. Anche il trasporto pubblico, gli affitti, le bibite al bar sono più costosi”, viene detto dalla Hamovic.

(Blic, 01.02.2016)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top