Ecco come sarà il futuro Centro Clinico della Vojvodina

I blocchi B e C del Centro Clinico, che rappresentano le strutture già esistenti di un complesso incompleto del più grande centro medico della Vojvodina, hanno ricevuto “semaforo verde” per l’inizio della costruzione, è stato confermato dalla Banca europea per gli investimenti (BEI)

Ciò è stato confermato dal Presidente del Governo serbo Ana Brnabić, e oggi anche dal presidente della Giunta provinciale Igor Mirović, durante la sessione tematica dedicata all’assistenza sanitaria.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Come detto dal Segretario alla salute Zoran Gojkovic, i fondi del terzo prestito che il governo serbo ha firmato con la BEI ci sono nelle casse dello Stato e sono state soddisfatte tutte le condizioni affinché i lavori inizino.

La documentazione per l’appalto è corretta (dopo essere stata oggetto di esame in Lussemburgo in varie occasioni) e nei prossimi 7-10 giorni dovrebbe essere lanciata una gara pubblica per la costruzione dei blocchi B e C.

Secondo la procedura seguita dalla Banca europea l’appalto avrà una durata di 60 giorni, poi dopo la supervisione di esperti, si prevede che entro la fine dell’anno venga firmato un contratto con i contraenti selezionati. I lavori di costruzione ammontano a 32,6 milioni di euro.

L’impianto si estenderà su 33.275 metri quadrati, 5 piani + 3, ed è previsto un collegamento diretto al Policlinico, alle cliniche interne e centri di emergenza, che fanno parte del blocco A.
Si aspettano 348 nuovi letti, 22 letti nell’unità di terapia intensiva chirurgica, 24 in chirurgia semi-intensiva, 14 letti per l’unità di controllo chirurgia dei trapianti, all’interno di un complesso completamente nuovo”, ha dichiarato Gojkovic in una conferenza stampa.

Come è già noto, nelle nuove unità ci saranno un totale di 16 nuove sale operatorie; al piano terra ci sarà una sala di diagnostica completa, il dipartimento per la sterilizzazione, laboratori e medicina nucleare, e tutte le camere seguiranno gli standard europei, il che significa che saranno singole o doppie, con servizi igienici separati.

I blocchi avranno un totale di 10 ascensori e quattro nuclei di scale. Parallelamente ci sarà la ricostruzione della clinica interna esistente e del Policlinico. Allo stesso tempo, saranno necessari nuovi equipaggiamenti, letti e tutto il resto, e con il completamento di tutti i lavori l’edificio sarà completamente pronto.

Ricordiamo che la Banca europea per gli investimenti finanzia la ricostruzione di quattro centri clinici in Serbia, a Belgrado, Nis, Kragujevac e Novi Sad. I contratti di finanziamento sono stati firmati nel luglio 2017, ma la documentazione per il Centro Clinico della Vojvodina, a causa della complessità della procedura, ha preso più tempo del previsto.

https://www.021.rs/story/Novi-Sad/Vesti/218073/FOTO-Ovako-ce-izgledati-buduci-kompleks-Klinickog-centra-Vojvodine-slede-radovi-na-kosturima.html

Photo Credits:”Pokrajinska Vlada”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Leggi articolo precedente:
stipendi
I sindacati cercano un minimo salariale di 32.000 dinari, per i datori di lavoro si può arrivare a 28.600

passaporto
Singapore e Giappone hanno i passaporti più potenti, la Serbia al 41° posto

Chiudi